TEMPO ITALIA. Previsioni meteo: ancora due giorni di freddo, poi temperature finalmente in salita.
Ultime notizie Roma - UnoNotizie.it - La settimana che si è conclusa sarà ricordata per sempre come la più fredda e nevosa del secolo e annoverata con le altre eccezionali precipitazioni nevose avvenute in Italia nel 1929, nel 1956 e nel 1985. Rimarranno certamente nella storia in Piemonte le punte di -24°C in pianura, così come in Valpadana centro-occidentale innevata per 15 giorni consecutivi. Per il Triveneto l'ondata di gelo e neve invece non ha assunto carattere di eccezionalità. Purtroppo di eccezionale invece in questo periodo è stata la mancanza di precipitazioni nevose su gran parte delle Alpi. Neve che invece è caduta a livello di "diluvio bianco" nel Cesenate, nel Riminese, nel Forlivese, nel Pesarese, nell'Urbinate e su gran parte delle Marche, dell'Abruzzo e del Lazio interno.

Quello accaduto alle regioni adriatiche è senz'altro un evento  raro che nessuno ricorda essere avvenuto negli ultimi 100 anni. Nevicate "fuori misura" anche nell'alto Molise e nella Campania interna. E' nevicato anche sul mare su gran parte del versante adriatico. Poi per non parlare di Roma che ha subito nell'arco di una settimana due abbondanti nevicate. Insomma una situazione da film come tutti ricorderanno" The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo" una storia cinematografica del 2004 che narrava l'inizio di una nuova era glaciale attivata proprio dal surriscaldamento anomalo dell'atmosfera.

Ovviamente da quella storia ne siamo completamente fuori, ma  quello che impressiona è l'analogia con i due avvenimenti, la fiction e la realtà. In tutti e due i casi il fenomeno del grande freddo sull'emisfero settentrionale del pianeta è stato attivato dall'eccessiva fusione dei ghiacci del Polo Nord causato dal riscaldamento globale, dalla drastica diminuzione delle acque calde che solitamente porta nelle latitudini più settentrionali la Corrente del Golfo  e, infine, la modificazione delle correnti gelide del polo che hanno invertito la loro rotta verso le zone temperate del pianeta. E' stato questo un evento eccezionale irripetibile, oppure è un segnale che dovrebbe cominciare a preoccuparci?

Vediamo ora cosa ci preserva la settimana entrante.


PREVISIONI DAL 20 AL 26
Un vortice di bassa pressione insiste ancora sul Tirreno tra la Sardegna e la Corsica, ciò determina una rotazione delle correnti che porteranno ancora fino a martedì un generale maltempo soprattutto al centro nord, dove sono possibili ancora nevicate a bassa quota soprattutto su Emilia Romagna, Marche, Toscane e parte del Lazio e dell'Abruzzo. Finalmente nevicherà sulle Alpi, in particolare su quelle centro-occidentali. Al Sud e sulle isole invece sono previste piogge localmente anche intense. A partire da mercoledì è previsto un deciso miglioramento al centro - nord, mentre al sud e su parte delle isole minori ancora prevarrà cielo coperto con piogge. Le temperature in rialzo ovunque nelle minime, ma di poco conto sulle massime.

A partire da mercoledì finalmente l'alta pressione delle Azzorre, staccatasi ormai definitivamente da quella Siberiana, interromperà momentaneamente il flusso di aria polare sul Mediterraneo. Bel tempo quindi, con ampi soleggiamenti al nord e al centro, residue nuvolosità e qualche pioggia invece sulle regioni ioniche. I mari inizialmente mossi a partire dalla metà della settimana si avvieranno verso la normalità. I venti seppur non più sostenuti come nelle precedenti settimane continueranno ad insistere dai quadranti settentrionali. Le temperature a partire da mercoledì prenderanno a salire e a fine settimana saranno di poco superiori alle medie stagionali. Prudenza al nord per la possibile comparsa della nebbia.

FONTE: Accademia Kronos

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale: eventi e golosità nella Viterbo Sotterranea

Martedì Grasso: cultura e golosità nella Viterbo Sotterranea con incredibili scherzi e...

Viterbo Sotterranea questa sera alle ore 19 a Studio Aperto su Italia Uno

Nella foto, durante le riprese, il fondatore di Viterbo Sotterranea  Sergio CesariniQuesta...

LA MAFIA CHE AVANZA / ad Ostia, Tarquinia, Montalto di Castro e Viterbo crescono riciclaggio e infiltrazioni mafiose

Ultime news - Unonotizie.it - Le infiltrazioni mafiose nel Lazio sono un fenomeno in continua...

DOBBIAMO MOLLARE ? / rileggiamo l'ultimo articolo scritto dall'encomiabile Luigi Daga sul periodico Tarquinia Città

A seguire l'articolo scritto 10 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

''LA MAFIA A VITERBO, UNA CITTA' SOTTO ASSEDIO'' / libro, da rileggere, di Daniele Camilli

Libri: La Mafia a Viterbo, una città sotto assedio. Ultime notizie Viterbo - UnoNotizie.it -...

San Faustino, il 15 febbraio festa dei single a Viterbo Sotterranea

San Faustino è la festa di tutti i single, in contrapposizione con San Valentino, la...

TARQUINIA, SAN GIORGIO SOS / la storia distrutta nel silenzio di sindaco e Soprintendenza

Quello che potrebbe essere l’insediamento dell’antica Rapinium, sorta nei pressi della...