LAZIO ultime notizie VITERBO – www.unonotizie.it – Il decreto sulla spending rewiew fa rapidamente sentire i suoi effetti anche sulla sanità viterbese. Viene infatti allontanato a tempo indeterminato dal provvedimento del governo Monti, la prospettiva di far diventare l’ospedale di Belcolle, almeno per i prossimi 10-15 anni, un Dea di secondo livello, ovvero un dipartimento di emergenza e accettazione ad alta specializzazione legata all’emergenza e dotato di tutte le principali specialità.

La riduzione della spesa pubblica nel settore sanitario porta all’azzeramento dei 300 posti letto per acuti che la Regione Lazio aveva a disposizione per le aree periferiche, cioè gli ospedali di Frosinone, Latina e Viterbo, nei quali avrebbero dovuto essere attivate i Dea. Posti letto che erano ‘sopravvissuti’ al piano di riordino della rete ospedaliera del 2010, varato dalla governatrice Renata Polverini, in veste di commissario alla Sanità. Ma non è ancora tutto: sul sistema sanitario viterbese la spending review imporrà anche altri sacrifici.

Il numero delle degenze a disposizione, attualmente fissato a 3,3 ogni mille abitanti, è destinato a scendere a 3 per mille. Per il Lazio si tratterebbe di perdere altri 1.118 posti letto tra pubblici e privati accreditati. In soldoni, i posti letto a disposizione caleranno dai 18.160 attuali a 17.186. Una sforbiciata consistente che si aggiungerebbe ai 2.900 già tagliati negli ultimi anni nel tentativo, peraltro non riuscito, di appianare i 10 miliardi di euro di debito accumulato dalla Regione.

La spesa per l’acquisto di beni e servizi in ambito sanitario dovrà subire una flessione del 3,7%, pari a 108 milioni di euro. Il taglio sarà spalmato su tutte le Asl della regione, quindi anche su quella di Viterbo. L'offerta di prestazioni e servizi assistenziali subirà quindi un abbassamento in quantità e, forse, di qualità.

Nel 2011 il Servizio sanitario regionale ha acquistato prodotti sanitari per 2 miliardi 921 milioni; nel 2012 dovrebbe contare su 2 miliardi 813. Nel governo però sembra prevalere l'ipotesi di una decurtazione del 5%. In questo caso resterebbero 2 miliardi 775 milioni. Inoltre, c’è da tenere conto dei 28 milioni e mezzo taglio per il 2012 e 57 milioni nel 213 dei budget per i centri privati accreditati: cliniche, ambulatori, laboratori.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...