Bassano Romano, un paese di 5100 abitanti della Bassa Tuscia, quasi alle porte della provincia di Roma, diventa così il secondo comune del Viterbese a garantire una qualche forma di riconoscimento alle coppie di fatto. Era stato preceduto solo da Tarquinia che già dal 1999 aveva istituito il registro delle unioni civile permettendo a regolarizzare le unioni di coppie di fatto e coppie omosessuali.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Bassano Romano Angela Bettucci per cui: ''La nostra iniziativa non è né vuole essere in contrasto con la famiglia tradizionale. Serve invece sancire, e così sarà, il riconoscimento di un diritto civile nei confronti di coloro che, per qualsivoglia ragione, hanno già decido o dovessero decidere di convivere''.

La decisione che ha detto sì all’istituzione del registro delle unioni civili, è arrivata nella giornata di lunedì 6 Agosto a notte inoltrata, dopo un voto che è stato preceduto da oltre 4 ore di dibattito, con 9 voti a favore e 3 contrari, quelli dell’opposizione targata Pdl e Udc.

Il sindaco ha poi spiegato che la delibera approvata non avrà alcun effetto sullo stato anagrafico delle persone che dovessero decidere di registrare la loro convivenza.

Alla domanda se ritiene che in paese ci siano coppie che potrebbero usare il registro, risponde: ''Anche se non abbiamo ricevuto richieste in tal senso, credo che qualcuno lo userà. Ovviamente si tratta di piccoli numeri. Il nostro comune - sottolinea – ha poco più di 5mila abitanti''.

Al registro potranno iscriversi le coppie di fatto, gay o eterosessuali. Due i requisiti richiesti: almeno un anno di convivenza e un analogo periodo di residenza nel comune.

La decisione della maggioranza, una formazione civica di centrosinistra appoggiata dal Pd, Sel e Rifondazione Comunista, era nell’aria da giorni e aveva acceso un dibattito, a tratti aspro, tra i residenti. 

''In molti l’hanno vista con diffidenza – ammette il sindaco Bettucci, indipendente – soprattutto perché viene automaticamente collegata con le coppie gay e i matrimoni tra omosessuali. Il significato che noi intendiamo darle, invece, è molto più ampio. Potrebbero essere interessate, ad esempio, coppie di anziani che per solitudine o per ragioni economiche scelgono di convivere. Ci è sembrato giusto garantire almeno la possibilità di formalizzare, anche se a titolo puramente simbolico, la loro posizione''.

Di diverso avviso il parroco del paese, don Giuliano Alessi, che ha assistito al dibattito fino all’una di notte. E’ uscito dall’aula consiliare pochi minuti prima del voto.  ''E’ la prima volta da quando sono a Bassano Romano che assisto a una seduta del consiglio comunale – ha detto – e questo la dice lunga su quale sia il mio pensiero su questa vicenda. Credo – ha aggiunto - che possa ingenerare confusione a livello morale''.

Dopo il sì all’istituzione del registro, è risuonato un fragoroso applauso. Probabilmente i presenti erano tutti, tranne il parroco, favorevoli all’iniziativa. E a far cambiare loro parere non sono bastati gli interventi dei consiglieri d’opposizione che hanno bollato il registro come “propaganda politica, definendolo ''inutile'' e annunciando che, in futuro, potrebbero chiedere l’istituzione del registro dei collezionisti o degli amanti degli animali, per loro un registro dello stesso valore.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...