Contattaci Associazioni
iscriviti alla newsletter iscriviti alla newsletter diventa fan di unonotizie su facebook diventa fan
cerca   
home | attualità | cultura | salute | ambiente | agroalimentare | TURISMO | sociale | spettacolo | scienza-tech | sport | mistero | eventi
ULTIME NOTIZIENORD ITALIA |CENTRO ITALIA |SUD ITALIA |LAZIO |TUSCIA
VITERBO / 13-09-2017

TURISMO, VISITE GUIDATE TUSCANIA / cosa vedere a Tuscania con la guida turistica di Viterbo


Ultime news - UnoNotizie.t - Grazie alle guide turistiche abilitate della Tuscia è possibile visitare la caratteristica città di Tuscania, comune in provincia di Viterbo, a pochi chilometri dal mare e dal lago di Bolsena. L’antico nome latino della città era Tuscana, con il significo di territorio o città dei Tusci, il nome con il quale i Romani chiamavano gli Etruschi. Papa Bonifacio VIII nel XIV secolo impose il nome di Toscanella, che rimase in uso fino al 1911 quando venne ripristinato il nome attuale, Tuscania. Interessante la visita del centro storico e delle due splendide chiese di S. Maria Maggiore e S. Pietro, appena fuori dalla cerchia delle mura.

Ed è proprio dalle mura medievali di Tuscania che si gode uno dei più bei paesaggi della Tuscia (l’antica Etruria meridionale) e una intatta campagna dove sono disseminate numerose necropoli risalenti all'età etrusca. La più nota è quella della Madonna dell'Olivo con le Tombe Curunas (IV - II secolo a.C.), che restituirono una notevole quantità di sarcofagi e di corredi funebri, conservati presso il Museo Archeologico Nazionale Tuscanese; la Tomba del Sarcofago delle Amazzoni (seconda metà del IV secolo a.C.); la Grotta della Regina (IV - II secolo a.C.), un vasto sepolcro sotterraneo tra i primi ritrovati a Tuscania.

Nelle vicinanze della Madonna dell'Olivo, sorge la necropoli dell'Ara del Tufo (VII - VI secolo a.C.), con tombe a tumulo simili a quelle della Necropoli della Banditaccia vicina a Cerveteri. Altra necropoli è quella di Carcarello, dove è presente il monumentale sepolcro della famiglia etrusca dei Vipinana, che venne utilizzato dalla fine del IV secolo a.C. alla prima metà del II secolo a.C., nella tomba vennero ritrovati ventiquattro sarcofagi.

Per informazioni:
 Tesori d’Etruria, piazza della Morte 1, Viterbo
 Tel. 0761 22 08 51
 
welcome@tesoridietruria.it
 www.tesoridietruria.it


http://tesoridietruria.it/guide-turistiche-viterbo/




torna a Ultime notizie turismo Torna a: Ultime notizie turismo invia ad un amico Invia ad un amico stampa Stampa
commentiCommenti
  nessun commento...





autorizzazione n°7/08 Registro Stampa Tribunale di Viterbo
Iscrizione Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) al numero 18164
direttore responsabile Sergio Cesarini
P.Iva 01927070563
© Copyright 2017 Euriade s.r.l.
archivio notizie | video archivio | siti utili | sitemap | Livescore | Poggio Conte | UnoNotizie.com