Svizzera Turismo per l’inverno 2019/20 punta l’attenzione sui desideri dell’ospite che spaziano dall’attività sportiva più estrema al puro relax sulla neve. L’offerta diversificata di 200 comprensori sciistici, 12 località chiuse al traffico e più di 700 esperienze da vivere con la famiglia garantisce non solo azione e divertimento, ma anche di riscoprire il piacere della lentezza. Iniziamo ad attraversare gli incontaminati territori di una delle aree più attraenti della Svizzera, il Vallese. 

Terra di leggende e di raclette è una destinazione con numeri decisamente interessanti, il Cantone del Sud della Svizzera con il Monte Cervino, quest’anno si presenta per una vacanza invernale con le sue 45 cime di oltre 4 mila metri, oltre 2000 chilometri di piste da sci, 4000 specie animali, 8 destinazioni per famiglie con marchio «Famiglie Benvenute», 5 destinazioni termali, 1 sito iscritto nel Patrimonio mondiale dell’UNESCO, 72 ristoranti con punti Gault&Millau, 10 ristoranti stellati dalla Guida Michelin, 50 vitigni diversi coltivati tra 400 e 1100 metri di quota, 8 prodotti del territorio a denominazione DOP/DOC/IGP. Un altro primato è la grotta glaciale di Saas-Fee: è la più grande del mondo, con i suoi 5500 m3.

La regione può vantarsi di avere al suo interno l’unico comprensorio sciistico gratuito della Svizzera: quello di Télégiettes, sopra Monthey e di avere la più lunga pista da sci d’Europa: quella che collega il Matterhorn Glacier Paradise a Zermatt. Una discesa di 25 km che parte da quota 3883 metri e scende fino al celebre villaggio all’ombra del Cervino. Con la “Valais SkiCard” si può accedere ai 50 comprensori del Cantone.

Per chi non si dedica agli sport invernali ci sono molte attività, una di queste è scoprire tre importanti siti glaciali. Le Grotte glaciali scolpite dai torrenti che scorrono sotto i ghiacciai, una sorta di sculture effimere che cambiano nel corso degli anni ed è facile accedervi in inverno, andando a scoprire il lato nascosto di questi giganti di ghiaccio in un ambiente da fiaba. Il ghiacciaio di Zinal, dominato dai 4000 metri che vanno a formare la celebre Corona imperiale, è in continuo movimento e si sposta di 40-50 metri all’anno. E’ accessibile con le ciaspole (2ore30 di cammino da Zinal) e la visita delle cavità del ghiacciaio con guida consente di percorrere un vasto dedalo di gallerie sotterranee che si spingono fino a 200 metri all’interno del ghiacciaio. A Zermatt c’è un vero palazzo di ghiaccio in cui scintillano gelidi cristalli e sculture trasparenti, il padiglione di ghiaccio è scolpito sotto la superficie del ghiacciaio che si trova tra il Piccolo Cervino e il Breithorn, a 3883 metri di altitudine. La grotta misura all’incirca 100m2 ed è accessibile grazie a un tunnel di ghiaccio lungo 128 metri. A Saas-Fee si trova il più grande padiglione di ghiaccio del mondo (5500 m3 di volume visitabile), scolpito nel ghiacciaio dell’Allalin ed è accessibile grazie al Metro Alpin, la funicolare sotterranea che parte da Saas-Fee. Questo labirinto di corridoi e ghiacci scolpiti dall’erosione dell’acqua di scioglimento permette di immergersi in un universo dai riflessi turchesi.

Altra esperienza sia per i bambini che gli adulti è l’osservazione della fauna alpina nel fiabesco ambiente alpino innevato. In inverno spesso si è portati a pensare che gli animali si ibernino, ma delle 20 specie che vivono allo Zoo delle Marécottes sono solo due quelle che vanno in letargo. Bambini e adulti possono quindi ammirare la maggior parte dei residenti del parco zoologico alpino nella loro livrea invernale.

Molto interessante è l’aspetto enogastronomico: il raclette è un formaggio qui prodotto, senza lattosio e senza glutine. Lo zucchero del latte (lattosio) viene completamente eliminato, in maniera naturale, durante la produzione e la stagionatura del formaggio. E l’arte di «racler» richiede una conoscenza che in Vallese è quasi sacra e va appresa con la pratica. Cosa c’è di meglio di un corso con un racleur per scoprire tutti i segreti degli iniziati?

Per gli amanti dello sci alpino in Vallese vengono proposte diverse offerte. Comprendono il noleggio del materiale, a volte persino con l’abbigliamento, il corso di sci e altre prestazioni. Crans-Montana, Nendaz e Veysonnaz, Aletsch Arena e Zermatt propongono queste offerte di scoperta o riscoperta dello sci. Il Magic Pass prevede anche un’offerta combinata per chi inizia o per chi, non sciando da tempo, desidera riprendere: comprensiva di noleggio materiali, skipass giornaliero Magic Pass e corso di sci semi-privato. Anche per chi è interessato allo sci escursionistico e lo sci alpinismo, che stanno avendo un successo crescente, presenta molte esperienze da vivere come le proposte, ideali per chi vuole prendere confidenza con i materiali e con la tecnica, che vengono offerte a Nendaz e Veysonnaz, Champéry e Crans-Montana. Qui si possono affrontare i primi passi sulle pelli di foca con una guida.

C’è anche un campo giochi ideale per scoprire i primi piaceri della neve, i famosi «giardini delle nevi» del Vallese permettono ai bambini di tutte le età di prendere confidenza con la sensazione dello scivolamento sulla neve. Snowtubing, giostre e altre animazioni sono a disposizione per imparare a sciare in maniera ludica. Piste con pendenze dolci, tapis roulant e baby-lift – tutto è organizzato per imparare in sicurezza.

Con l’aiuto di maestri di sci specializzati si impara in dolcezza prima di lanciarsi alla conquista delle piste dei numerosi comprensori sciistici del Vallese.

Tra gli eventi da non perdere, oltre le Cantine aperte dell’Avvento e i  Mercatini di Natale in diverse località  che continuano per tutto Dicembre 2019, nel 2020 c’è la Nendaz Freeride (13 – 25 marzo 2020), considerata la migliore gara del Freeride World Qualifier e che vedrà all’opera appassionati, piccoli e grandi che si affronteranno sul pendio del Mont-Gond; la Xtreme di Verbier (28 marzo – 5 aprile 2020) dove si incontrano i migliori freerider del mondo, sul mitico Bec des Rosses, per la tappa conclusiva del Freeride World Tour; la Matinale des Dames (8 marzo 2020) , una gara amatoriale che richiama donne e uomini che vogliono mettere alla prova il loro coraggio su una distanza di 2,6 km e un dislivello di 722 metri, lungo il tracciato originale della discesa libera della Coppa del Mondo Femminile. Tra i numerosi altri eventi interessanti segnaliamo i Giochi Olimpici della Gioventù 2020 a Champéry (9 – 22 gennaio 2020) con le gare di curling dei Giochi Olimpici; la gara di sci di fondo della valle di Goms (22 e 23 febbraio 2020) che con la sua lunga tradizione è conosciuta ben al di là dei confini nazionali e la Glacier Bike Downhill Saas-Fee ( 14 marzo 2020 ), la gara che dal Mittelallalin, a quota 3500 metri, fino a Saas-Fee, lungo la pista da sci vede protagonisti i ciclisti che si confrontano  in un  adrenalinico percorso lungo 9km e presenta un dislivello di 1800m.

Per informazioni consultare il sito www.valais.ch   www.svizzera.it www.svizzera.it/inverno

www.svizzeramobile.ch/inverno  N. verde 00800 100 200 30 (non eliminare “00” iniziale)

Foto fornite da MAMpress Milano copyright Aletscharena.ch

 

Laura Testa

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

L'altare prima del trono: ritorna a Sovana Gregorio VII, il Papa più famoso della storia

L'altare prima del trono: ritorna a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

San Gregorio VII, il Papa che umiliò l'Imperatore, torna a Sovana il 22 febbraio

Con la festa della Presentazione al tempio di Gesù è iniziato ufficialmente nei giorni scorsi...

TURISMO, MAREMMA ETRUSCA: VISITE GUIDATE SORANO / alla scoperta di Sorano, la Matera Toscana

Ultime news - Unonotizie.it - Sorano è un caratteristico comune della provincia di Grosseto,...

ETRUSCHI, MONTE DEL DIO TINIA /a Tarquinia (Tarchna) e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

Villa Lante di Bagnaia ed i suoi spettacolari giardini: ingresso gratuito domenica 2 febbraio

La splendida Villa Lante di Bagnaia, frazione di Viterbo, è visitabile ad ingresso gratuito...

Bagnaia: il sacro Monte Ciminus ed il bosco esoterico letterario delle Streghe di Montecchio

Bagnaia è uno dei centri dell’Italia Minore più ricchi di storia e di luoghi di attrazione per...

CASTIGLIONE IN TEVERINA CITTA' DEL VINO / viaggio nel grazioso borgo della Tuscia

Il caratteristico borgo di Castiglione in Teverina, in Provincia di Viterbo, è stato...

VISITE GUIDATE SOVANA / cosa vedere a Sovana con le guide turistiche di Pitigliano e Sorano

Ultime news Sovana - Unonotizie.it - Grazie a Tesori d'Etruria potrete scoprire il suggestivo borgo...