VITERBO (UnoNotizie.it)

Rifiuti di Rieti, linea comune tra palazzo dei Priori e palazzo Gentili. Anche la Provincia dice no al comma 2 dell’articolo 24 della proposta di legge regionale sulle “Modifiche alla legge regionale 9 luglio 1998, n. 27 - Disciplina regionale della gestione dei rifiuti e disposizioni transitorie”.

Il tutto si evince dalla lettera inviata oggi dall’assessore all’Ambiente della Provincia, Tolmino Piazzai – d’intesa con il presidente Alessandro Mazzoli - al presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, al vice presidente Esterino Montino, al presidente della commissione Ambiente Claudio Bucci e al dirigente del Dipartimento istituzionale dei rifiuti Luca Fegatelli. Di seguito il testo.

Oggetto: emendamento alla proposta di legge regionale di modifica alla legge regionale 9 luglio 1998, n. 27 “Disciplina regionale della gestione dei rifiuti”.
In riferimento all’oggetto e a quanto esposto nella conferenza dei servizi per l’ampliamento della  discarica, tenutasi il 2 ottobre 2008, e in riferimento a quanto verbalizzato nella riunione dell’11 febbraio 2009 tenutasi presso l’assessorato ai Rapporti istituzionali della Regione Lazio, si esprime formale richiesta di modifica dell’articolo 24, comma 2 con la completa eliminazione del seguente periodo: “:” In particolare la Autorità d'ambito di Viterbo e Rieti  stipulano una convenzione per disciplinare l'utilizzazione da parte del gestore dell'ATO di Rieti degli impianti di smaltimento ubicati nell'ATO di Viterbo , per un periodo massimo di 5 anni, decorrenti dalla costituzione dell'Autorità d'ambito di Rieti”.

“Avevamo chiesto già a ottobre l’allontanamento dei rifiuti di Rieti dalla nostra provincia – dicono Mazzoli e Piazzai - a partire dalla messa in esercizio dell’ampliamento della discarica di Monterazzano, come risulta dai verbali della conferenza dei servizi sempre per l’ampliamento”.

Oggi, nel corso di una nuova riunione alla presidenza della Regione Lazio, la Provincia tornerà quindi a chiedere con forza di annullare il passaggio in cui si dice in pratica che la Tuscia dovrà accollarsi i rifiuti di Rieti per altri 5 anni. “Una cosa che il nostro territorio – concludono Mazzoli e Piazzai - non può più permettersi di sopportare”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale: eventi e golosità nella Viterbo Sotterranea

Martedì Grasso: cultura e golosità nella Viterbo Sotterranea con incredibili scherzi e...

Viterbo Sotterranea questa sera alle ore 19 a Studio Aperto su Italia Uno

Nella foto, durante le riprese, il fondatore di Viterbo Sotterranea  Sergio CesariniQuesta...

LA MAFIA CHE AVANZA / ad Ostia, Tarquinia, Montalto di Castro e Viterbo crescono riciclaggio e infiltrazioni mafiose

Ultime news - Unonotizie.it - Le infiltrazioni mafiose nel Lazio sono un fenomeno in continua...

DOBBIAMO MOLLARE ? / rileggiamo l'ultimo articolo scritto dall'encomiabile Luigi Daga sul periodico Tarquinia Città

A seguire l'articolo scritto 10 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

''LA MAFIA A VITERBO, UNA CITTA' SOTTO ASSEDIO'' / libro, da rileggere, di Daniele Camilli

Libri: La Mafia a Viterbo, una città sotto assedio. Ultime notizie Viterbo - UnoNotizie.it -...

San Faustino, il 15 febbraio festa dei single a Viterbo Sotterranea

San Faustino è la festa di tutti i single, in contrapposizione con San Valentino, la...

TARQUINIA, SAN GIORGIO SOS / la storia distrutta nel silenzio di sindaco e Soprintendenza

Quello che potrebbe essere l’insediamento dell’antica Rapinium, sorta nei pressi della...