VITERBO (UNONOTIZIE.IT)

“In questi giorni ci sono giunte molte richieste di informazioni, da parte dei Comuni, su dove, come e quando inviare aiuti. Ringrazio quindi il direttore regionale della Protezione Civile, Maurizio Pucci, che si è subito reso disponibile a questo incontro per fornirci tutte le risposte del caso”. Così il presidente della Provincia, Alessandro Mazzoli, nel corso della riunione in Prefettura per fare il punto sul terremoto in Abruzzo, anche alla presenza del prefetto Alessandro Giacchetti, del sindaco del capoluogo Giulio Marini, di una nutrita schiera di sindaci della Tuscia viterbese e del direttore Pucci.  

E le risposte sono arrivate puntuali. Per quanto riguarda l’ente di via Saffi, come le altre Province, adotterà uno dei cento progetti come indicato dal presidente del Consiglio. Si tratterà, al momento opportuno, di effettuare delle verifiche sulla stabilità degli edifici e di contribuire alla ricostruzione. La Provincia ha dunque aperto un conto corrente su cui dovranno confluire tutte le risorse raccolte dai Comuni: in questo momento la necessità più grande è infatti quella di fondi. Ecco perché Pucci ha consigliato a quelli che hanno raccolto beni materiali di metterli all’asta e versare il ricavato sul conto della Provincia.

 

Questi i riferimenti: codice Iban IT 45 P 06065 14500 000010075000 intestato a Mazzoli Alessandro – Provincia di Viterbo – Pro Abruzzo. Per aprirlo è necessaria l’indicazione di una persona fisica.

 

Ancora palazzo Gentili dovrà quindi farsi carico di stilare un primo elenco della disponibilità delle strutture ricettive per ospitare quanti, tra quelli colpiti dalla tragedia del terremoto in Abruzzo, dovessero averne la necessità.

 

“La riunione di oggi – dice Mazzoli – era necessaria allo scopo di coordinare gli aiuti affinché siano più utili possibile. Anche perché man mano che il tempo passa le esigenze possono cambiare. Ecco dunque il motivo per cui le indicazioni del direttore Pucci su come muoverci sono indispensabili: occorre finalizzare al meglio la solidarietà e questo sforzo collettivo. In questo momento sento di dover ringraziare la Protezione civile, i volontari, i vigili del fuoco, i Comuni e chiunque abbia dimostrato coi fatti, e sono in tanti, di voler dare una grossa mano”.

 

E proprio Pucci ha rassicurato sul fatto che l’epicentro del sisma, nonostante le ripetute scosse anche forti, è rimasto nella stessa zona. Da qui l’appello di Mazzoli. “Cerchiamo tutti, per quanto possibile, di non contribuire ad alimentare allarmismi e preoccupazioni su una vicenda già di per sé drammatica. La Provincia, come Protezione civile, è stata allertata e si è subito messa a disposizione: quando sarà il nostro turno dunque saremo pronti”.

 

Infatti saranno necessari ricambi di volontari, che andranno a sostituire quelli attualmente impegnati in Abruzzo.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...