A fronte dei reiterati annunci circa l’avvio dei lavori del porticciolo alla Frasca riteniamo doveroso fare chiarezza sulla realtà dei fatti e sul reale andamento dei percorsi amministrativi in itinere.

Tale progetto, che peraltro strumentalizza la giusta rivendicazione dei diportisti locali di avere un’area di servizio a seguito dello scippo di ogni tratto di costa fruibile, è prescrizione del solo decreto Via 680/03 relativo alla riconversione a carbone della centrale di Torre Valdaliga Nord, riconfermato nella convenzione con l’ente energetico e non prevede assolutamente la sua localizzazione alla Frasca, sito individuato dal Moscherini senza criteri tecnici e senza tener conto delle vocazioni proprie della costa della Frasca.

Il decreto Via 6923/2002, relativo alla darsena grandi masse, invece, non parla assolutamente di porticciolo e tantomeno alla Frasca, la quale, invece, viene definita l’elemento di maggior pregio ambientale sull’area e per la quale si evidenziano l’inserimento nel PTP con la definizione di Area boscate “Beni A5 – Boschi a tutela integrale” e l’esistenza di diversi vincoli ambientali e di inedificabilità ai sensi dell’Art. 1 ter della Legge 431/85

Per essa si prescrive un progetto di riqualificazione ambientale, peraltro già prescrizione del precedente decreto via 2935/97, che preveda, un sistema di opere a verde da realizzarsi attraverso la messa a dimora di specie arboree ed arbustive rispettose dei  caratteri fitoclimatici  locali.

Inoltre nel medesimo decreto, per dare maggior forza a quanto sopra, nel capitolo delle prescrizioni si raccomanda che “dovrà essere evitata l’eccessiva infrastrutturazione“ anche “in riferimento alla localizzazione dei previsti interventi di supporto alla balneazione (aree di sosta, nuclei di servizio, piattaforme e pontili)”.

E’ semplice conoscenza dell’italiano comprendere, dunque, che non è previsto nessun porticciolo alla Frasca ed è semplice criterio di buon senso pensare, invece, a riservare idonei spazi al diportismo locale nella sede naturale ovvero il porto storico.

Infine rendiamo noto che lo scorso 2 luglio, presso la Regione Lazio, si è svolta la prima riunione operativa per l’avvio del procedimento di istituzione del Monumento Naturale in località La Frasca, richiesto dalle nostre associazioni; riunione alla quale il Sindaco Moscherini, seppure convocato, non ha ritenuto doveroso essere presente.

Istituzione, quella del monumento naturale, che sta venendo supportata da una petizione già sottoscritta dalle firme di centinaia di nostri concittadini.

Non possiamo trascurare di ricordare, infine, che il sito della Frasca è prospicente un sito di importanza comunitaria (SIC) e che conseguentemente ogni proposta progettuale che con tale sito si interfaccia, anche senza sovrapporsi territorialmente, dovrà essere oggetto di Valutazione di Incidenza; valutazione che mai potrà essere superata in tali condizioni territoriali e infrastrutturali.

Ci auguriamo, quindi, che nel futuro si agisca con maggior rispetto del processo democratico ed una maggior attenzione al territorio, che non può essere costantemente piegato al saccheggio scriteriato che sembra essere una costante nelle proposte di “sviluppo” a cui assistiamo sempre più spesso e che sta incubando un diffuso malessere nei cittadini usurpati del loro diritto ad un territorio sano e lecitamente fruibile.

 

            ItaliaNostra                                                                       FORUM AMBIENTALISTA            

Sezione Asfodelo- Gruppo Civitavecchia                                                                         Sezione Civitavecchia

              La Presidente                                                                                                               La  Responsabile

      Dott.sa.Roberta  Galletta                                                                                                      Simona Ricotti       

    

         WWF Italia -                                                         ASSOCIAZIONE TNT

        Sezione Litorale Nord                                                                                                         Civitavecchia

              Il responsabile                                                                                 La Presidente

           Dr. Dario Burattini                                                                                                       Loretta Tremante

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani contro speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...