TORRE CHIANCA - LECCE (UnoNotizie.it) Nei giorni scorsi sono pervenute diverse segnalazioni di cittadini che lamentano il cattivo senso civico di ignoti che nella marina di Torre Chianca del Comune di Lecce, hanno abbandonato rifiuti ingombranti per la strada, in particolare rifiuti domestici di ogni tipo presso i cui cumuli sono stati innescati incendi nel tentativo di eliminarli.
Una situazione che non solo arreca un evidente danno all’ immagine di una delle principali località turistiche del Comune di Lecce, ma anche all’ambiente ed alla salute pubblica. Tutto questo, perché oltre al persistere dello stato di permanente abbandono delle Nostre Marine, non esiste un’isola ecologica dove conferire i rifiuti ingombranti ed un servizio di raccolta domiciliare degli stessi non dimenticando che il territorio è sprovvisto di cassonetti per la raccolta dei rifiuti domestici.
A questo si aggiunge una giungla di buche e cartelli divelti.
Mentre Lecce si prepara ad accogliere il G8 rifacendo il look nel centro urbano a pochi chilometri nonostante l’imminente avvio della stagione estiva, nella marina di Torre Chianca permangono buche stradali alcune profonde più di mezzo metro con gravi pericoli per la sicurezza stradale e quindi dei cittadini.
Secondo il componente del Dipartimento Tematico Nazionale di Italia dei Valori Giovanni D’AGATA, tutto ciò dimostra l’insensibilità e la noncuranza dell’amministrazione comunale leccese per le periferie e le Nostre marine.
Pertanto, intende segnalare la situazione alle autorità competenti al fine di ripristinare la pulizia nel paese e di individuare i potenziali responsabili provvedendo ad un’urgente bonifica del materiale disseminato lungo le vie che fiancheggiano la Marina soprattutto in vista dell'arrivo dell’estate con l'inevitabile aumento della temperatura e il proliferare degli insetti nonché urgenti interventi per la sistemazione del manto stradale.

Giovanni D’AGATA
Componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore”

 

 

- Uno notizie lecce -


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani smascherano speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...