LAGO DI VICO - VITERBO (UnoNotizie.it)

Venerdì 12 giugno alle ore 20.30 presso il Ristorante Fiorò al lago di Vico avrà luogo la presentazione dell’edizione 2009 del Tuscia in jazz Festival. Durante la cena il direttore del festival Italo Leali presenterà il programma completo di questa nuova edizione del festival. In quell’occasione saranno anche annunciati i finalisti al Jimmy Woode Award 2009 realizzato con il contributo della Presidenza della Regione Lazio e presentati i tre nuovi CD prodotti dall’etichetta Tuscia in Jazz Live direttamente dal direttore artistico Mauro Dolci.

La serata, che è realizzata in collaborazione con Hammond Italia, continuerà dopo la cena con un grande concerto che vedrà come protagonisti star internazionali ed italiane del jazz. Il concerto che si chiama Funk It Up è un nuovo progetto del Tuscia in Jazz e dal quale il 18 luglio sarà registrato un nuovo disco. Protagonisti di questa band saranno: Il percussionista Karl Potter, la cantante Amana Melomè, il sax tenore Massimo Davola, il sax alto Roberto Rega, il chitarrista Francesco Mascio, l’hammondista Ivan Vicari, il bassista Enrico Mianulli ed il batterista Fabio Rotondo.

Il concerto, che sarà dedicato al funky, vedrà in scaletta pezzi originali della cantautrice Amana Melomè e standard rivisitati di Jimmy Smith e brani riarrangiati come Light My Fire, Crazy e Sunny solo per citarne alcuni. L’energia prodotta dalla sezione fiati e dalle sonorità dell’hammond e della chitarra renderà difficile restare  fermi sulla sedia. La cornice del lago di Vico, il concerto sarà tenuto in riva la lago, e la cucina del Ristorante Fiorò faranno il resto. Durante la serata saranno inoltre presentati i nuovi sponsor tra cui la Grappa Zanin, il distillato più premiato d’Italia, che per l’occasione farà una degustazione del suo prodotto. Da quest’anno infatti la nota azienda sarà sponsor ufficiale della manifestazione e sarà presente con uno stand durante il festival a Soriano nel Cimino e nelle altre tappe del Tuscia in Jazz Festival.

Presenti alla serata anche altri festival come l'OJ Festival di Vasanello che da anni collabora con il Tuscia in Jazz e gestito dall'associazione Messico e Nuvole, anche quest’anno tutto dedicato al jazz italiano con artisti come Rea, Gatto, Pietropaoli, Montellanico, Mirabassi trio e Mariani quartet e sempre inserito nella spendida cornice di Piazza Ortacci nel borgo medievale di Vasanello. Il Vitorchiano Jazz Festival dell'associazione Montagna di Aravello da quest'anno entrato nel circuito del Tuscia in jazz. Il Tuscia Rock Festival, con la quale è nata una collaborazione d'intenti ed un rapporto di fiducia, che anche quest’anno porterà sulle coste della Tuscia artisti internazionali del Rock. Il Festival Multietnico di Cassino con cui il Tuscia in Jazz realizza dei progetti e concerti.

Quest'anno come d'abitudine il festival jazz della Tuscia porterà centinaia di musicisti da tutto il mondo ad invadere il territorio della provincia di Viterbo facendogli scoprire le bellezze architettoniche di città nobili come: Soriano nel Cimino, Nepi, Ronciglione, Vasanello e Vitorchiano. E' attraverso un circuito di oltre 150 concerti tra luglio ed agosto del tutti gratuiti, che il progetto aiuterà a valorizzare e far conoscere la provincia di Viterbo nella zona dei Cimini. Un cartellone ricco di star del jazz tra cui spiccano nomi come: Kenny Barron, Eddie Gomez, Bobby Watson, Ray Mantilla, Karl Potter, Kurt Rosenwinkel, Dado Moroni, Flavio Boltro, Tony Monaco, Eddy Palermo, Francisco Mela, Shawnn Monteiro, Edy Martinez, Amana Melomè, Giorgio Rosciglione e Gegè Munari. Attirerà nella zona dei Cimini innumerevoli appasionati della musica ad assistere a grandi concerti, resi più appetibili dall'entrata gratuita, svelando i segreti paesaggistici e naturalistici di una delle zone più belle d'Italia.
Www.tusciainjazz.it

FUNK IT UP
Karl Potter, è uno dei musicisti più attivi nel panorama della world music italiana, sia come solista e animatore di band di percussioni, sia in qualità di ricercato collaboratore di importanti artisti, ha studiato percussioni usate da vari generi musicali quali lo swing, il bebop, il jazz, il latin sound. Ha suonato con Herbie Hancock, Alphonso Johnson, Charlie Mingus, Dizzy Gillespie, Gato Barbieri e in Italia con Pino Daniele, Antonello Venditti, Lucio Dalla, Edoardo Bennato, Banco del Mutuo Soccorso, U.F.J. Project (Urban Funky Jazz Project), PFM, James Senese.

Figlia d'arte e cantautrice, Amana Melomè fin da quando era bambina è stata avvolta da un pentagramma musicale come se fosse una coperta. Americana, nata in Germania Amana è la nipote di Jimmy Woode, musicista nell'orchestra di Duke Ellington. In Italia Amana esordisce con l'album "Indigo Red", dove sono presenti musicisti come Vinnie Colaiuta, Reggie Hamilton e distribuito dalla Irma Records, un armonioso intreccio di stili: dal Blues/Neo Soul al Funk, dal Jazz alla Bossa. Sonorità che porta e ha portato sui maggiori palchi della penisola: Napoli Jazz Festival, Milano Film Festival, Tuscia Jazz festival, Torre Alfina Blues Festival, solo per citarne alcuni.

Massimo Davola Inizia l’attività di jazzista in ottime formazioni di jazz tradizionali dirette da Lino Patruno e Carlo Loffredo. Nel 1997 incontra Romano Mussolini con il quale ha realizzato il progetto “Da Louis Armstrong a Charlie Parker” (insieme a Guido Pistocchi), con cui ha collaborato per quasi dieci anni in innumerevoli concerti sia in Italia che all’estero. Nel 2001 incide con Dario Rosciglione il progetto discografico “Jazbeat” prodotto dalla VIA VENETO JAZZ e LAB PROMOTION e che vede la collaborazione fra l'altro di Stefano Di Battista e Flavio Boltro. Il primo singolo estratto “Sing sing sing” viene scelto per lo spot Tim Alice ADSL con Cristian Vieri. I Jazbeat partecipano ad Umbria Jazz Estate 2003, Villa Celimontana, sono ospiti su RAI International, Rete ALLMUSIC, Radio 101, Radio Dimensione Suono etc. Massimo ha inoltre al suo attivo innumerevoli collaborazioni con grandi musicisti di jazz, fra i più importanti ricordiamo: Gianni Basso, Bob Mover, Gianni Sanjust, Valery Ponomarev, David “Bubba” Brooks, Bill Saxton Tom Kirkpatrick,  Bobby Durham, Evan Christopher,  Charles Davis, Dado Moroni, Henghel Gualdi, Jeremy Pelt, Franco Ambrosetti solo per citarne alcuni.

Roberto Rega da ventanni sulla scena jazzistica romana dotato di uno swing ed una conoscenza musicale incredibile è cresciuto a fianco del grande Massimo Urbani di cui era uno dei migliori amici. Nella sua lunga carriera ha suonato con: Bobby Durham, Massimo Urbani, George Garzone, Frank Tiberi, Giorgio Rosciglione, Gege Munari e Tony Formichella. In jam ha suonato anche con mostri sacri come Archie Shepp.
In Italia ci sono molti organisti jazz, più di quanti si possa immaginare. Tra loro, Ivan Vicari è un caso unico per stile e capacità di innovare il linguaggio dell’organo jazz. Romano, figlio d’arte (il padre è fisarmonicista e tastierista), come molti comincia a suonare rock, prima su organi combo, poi su un vecchio Hammond B3. Negli anni si perfezione sempre di più diventando uno dei più stimati hammondisti italiani. Vanta numerose collaborazioni tra cui quella decenale con Karl Potter.

Fabio Rotondo è un giovane di Cassino scoperto dal festival. Dotato di un energia incredibile ed un vero metronomo è uno delle più belle rivelazione scovate nella sua costante ricerca di nuovi talenti dal Tuscia in Jazz. Ha studiato sia da privato che nell’Università della Musica ha collaborato con importanti musicisti come Pippo Matino, Karl Potter ed altri.

Francesco Mascio straordinario chitarrista cresciuto con il bassista Pippo Matino collabora con importanti musicisti come Karl Potter, Tony Monaco, Amana Melomè. Ha studiato con i maggiori chitarristi del panorama italiano e suonato con artisti come Ray Mantilla e Bill Elder.

Enrico Mianulli contrabbassista e bassista tra i giovani musicisti viterbesi rappresenta uno dei migliori talenti degli ultimi anni. Cresciuto anche lui al Tuscia in jazz Festival dove ha studiato con mostri sacri come: Buster Williams, Eddie Gomez, Wayne Dockery, Giorgio Rosciglione, Kioschi Kitagawa, Curtis Lundy, Cameron Brown. Nel 2008 incide il suo primo disco come sidman con la grande cantante americana Shawnn Monteiro per l’etichetta Tuscia in Jazz Live. Ha suonato e collaborato con: Flavio Boltro, Massimo Davola, Bobby Durham, Amana Melomè e Eddy Palermo. In jam ha suonato con: Archie Shepp, Sonny Fortune, Tony Monaco, Terrel Stafford, Matt Wilson, Steve Grossman, Stefano Di Battista, Fabrizio Bosso ecc. ecc.

Nel concerto di apertura al Tuscia in Jazz festival 2009, che sarà registrato live, si aggiungeranno alla formazione Flavio Boltro alla tromba considerato uno dei maggiori trombettisti a livello mondiale ed il flautista Francesco Desiato direttore della Big band della Nato e che vanta collaborazioni con artisti come Ray Mantilla, Tony Monaco, Bill Elder, Eddie Martinez e lo stesso Boltro.
La cena avrà un costo di euro 35,00 mentre l’ingresso al solo concerto euro 15,00 con consumazione.
Info 338 6642749 prenotazioni 338 9347188
www.tusciainjazz.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Spettacolo

Viterbo Sotterranea, “Speciale EMusic”, viaggio internazionale tra arte e scienza

"Viterbo Sotterranea" dove è stato realizzato il 1° cd registrato, al mondo, da un gruppo di...

VITERBO, CINEMA LUX / chiude in bellezza il Festival Sociale

Ultime news Viterbo - UnoNotizie.it - Al Cinema Lux di Viterbo in Viale Trento nel mese di novembre...

CARBOGNANO, TEATRO BIANCONI / grande successo per "La matematica dell'amore" con Michele La Ginestra e Edy Angelillo

Non volava una mosca, domenica Pm,  17 Novembre, a Carbognano,  al Teatro Bianconi, alla...

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA / oltre 100.000 spettatori all’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

Dopo il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma, la...

SOVANA IN ARTE / al via l’undicesima stagione della rassegna “Sovana in Arte” a Palazzo Bourbon del Monte

Ultime news - Unonotizie.it - Nella magnifica “Città di Sovana”, splendido borgo medievale che...

SANREMO 2019 / gli ascolti e la classifica parziale della terza serata del Festival di Sanremo 2019

Ultime news - Unonotizie.it - Sono stati 9 milioni 409 mila, pari al 46.7% di share, gli spettatori...

FESTIVAL SANREMO 2019 / la classifica parziale della seconda serata di Sanremo 2019

Ultime news - UnoNotizie.it - Quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria della...

SANREMO 2019, PRIMA SERATA/ il Festival di Sanremo 2019 parte con il 49.5% di share, ascolti in calo

Ultime news - unoNotizie.it - La prima serata del Festival di Sanremo 2019, il secondo targato...