Si fa a tappe all’interno del Castello di Bardi, con mappa dei punti ristoro, forchetta e bicchiere alla mano da ritirare in ogni area, da soli, in compagnia o con i bambini al seguito: domenica 5 settembre (prenotazione consigliata per partecipare all’evento in corso tutto il giorno, tel. 333.2362839) dalle 11.30 alle 19.30 a Bardi ad orario continuato debutta la prima edizione della kermesse enogastronomica "MangioVia di Bardi: la Fortezza del Gusto", una passeggiata-pranzo-degusteria lungo i camminamenti del Castello, per l'occasione vestito a festa, abbinata a degustazioni di prodotti tipici di montagna e di pianura. Bardi si affaccia, infatti, idealmente su 4 versanti: quello piacentino con Bobbio, quello ligure con Chiavari, quello parmense con Borgo Val di Taro e i Castelli del Ducato alle porte, quello toscano con Pontremoli, la provincia di Massa Carrara e le Apuane.
Ecco allora che – percorrendo tutta la Fortezza – in diversi punti ristoro i 4 elementi geografici verranno declinati in vari modi, con cibi particolari propri dell’identità delle località regionali e provinciali. Assaggerete ad esempio le torte di erbe dell’Appennino, i salumi straordinari di Parma e Piacenza, il Parmigiano Reggiano in diverse stagionature, le focacce speziate delle valli, i vini doc dei colli. Gran finale con i dolci più amati da Maria Luigia D’Austria, granduchessa di Parma, Piacenza e Guastalla. Potete fare il tour liberamente scegliendo cosa degustare e in quale ordine, oppure seguire le visite guidate che partono ogni ora.

Come funziona la “MangioVia di Bardi: la fortezza del gusto”?

I turisti (si consiglia di prenotarsi al numero 333.2362839) si iscrivono alla “MangioVia: la Fortezza dei 4 Gusti”.

Arrivati a Bardi (parcheggi per pullman, motocicli e automobili adiacenti al Castello) gli interessati devono recarsi all'ingresso della Fortezza.

Qui ritireranno la scheda di partecipazione, corredata da 1 mappa del Castello con i punti ristoro e un elenco dei prodotti tipici che andranno a mangiare. Inizieranno allora il percorso di visita e degustazione. Riceveranno tagliandi per accedere a ogni stand dove riceveranno 1 kit con piatto, posate, tovagliolo, bicchiere.  Diversi saranno gli angoli, i camminamenti di ronda e le stanze del Castello da percorrere in lungo e in largo a piedi, in tutta calma: ogni tratto sarà abbinato ad alcuni cibi e vini caratteristici con animazione. Al termine il gusto della gola, assicuriamo, sarà soddisfatto e gli occhi si saranno ritemprati complice lo scenario suggestivo della Fortezza con i suoi panorami spettacolari.

Quali prodotti tipici da degustare

Tavola rustica - Parmigiano Reggiano, Prosciutto Crudo di Parma, Coppa, Salame nostrano
A cura di La Bottega del Formaggio di Bardi

Tavola contadina - Le torte salate, le torte di patate e le torte d’erbette
A cura di Panificio Todesco

Tavola sfiziosa - Sott’oli e sott’aceti con pane rustico, tipico del territorio
A cura di La Bottega del Formaggio di Bardi

Tavola golosa - I dolci di Maria Luigia: crostata dei nonni, torta di mele, torta tipica bardigiana farcita
A cura di Panificio Todesco di Bardi

Tavola vinaccia  - I vini dei Colli di Parma e Piacenza

Tavola ammazzacaffè - Acqua, Caffè e Digestivo
A cura di Bar della Piazza

L’attuale percorso di visita, prima che il Castello entri in fase di restauro, comprende: il corpo di guardia, l'androne, la ghiacciaia, le stalle, le grotte, le sale, il Museo della Civiltà Valligiana, le stanze dei vecchi mestieri, i camminamenti di ronda, le sale delle torture, la cucina; e ancora la piazza d'armi; la scalinata e il cortile d'onore;  si può ammirare la parte residenziale; il cortile del pozzo e dall’esterno la torre del mastio. Una sala nella parte più antica del castello ospita attualmente una collezione di oggetti di tortura. Si tratta di materiale appartenente a diverse epoche, dal periodo dell'Inquisizione al XVIII secolo, quando certe pratiche nei sistemi carcerari e negli interrogatori, fortunatamente, cominciarono ad essere abbandonate.

Costi
Fino a 4 anni d’età i bambini entrano gratis
Da 5 a 10 anni d’età i bambini usufruiscono dell’ingresso ridotto, 15 euro
Da 11 anni fino all’età adulta, 20 euro
Il prezzo del biglietto è comprensivo di ingresso alla manifestazione, visita guidata alla Fortezza di Bardi, degustazione itinerante all’interno del Castello

La manifestazione si svolge anche in caso di maltempo: il percorso può infatti essere allestito sia all’aperto, che all’interno dei camminamenti del castello, tra torri e sale.

Prenotazioni e informazioni per visitare il Castello e conoscere tutte le sue iniziative: fortezzadibardi@libero.it, tel. 333.2362839;
Ati SocioCulturale-Cooperativa Parmigianino.

Fonte: Ufficio Stampa

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Etruria: benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

TUSCIA: CIVITA DI BAGNOREGIO CANDIDATA UNESCO

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...