La proposta, corredata da una mole di documenti che la sostengono e che esaltano il valore di questa antica città, è venuta direttamente dal professor Marco Mancini,  Magnifico Rettore dell’Università della Tuscia e membro della Commissione Italiana per l’UNESCO. Ed anche in forza di questo incarico la proposta del Rettore assume più valore.

Il professor Vania Di  Stefano il 25 ottobre 1995 fu nominato membro della Commissione Tuscia-Unesco istituita il 1 marzo 1995. Subito si attivò al fine di promuovere l’inserimento  del sito archeologico di Falerii Novi, fra i beni archeologici protetti dall’UNESCO.

Ora è il  professor Marco Mancini a rilanciare la proposta. Lo ha fatto nel corso del convegno svolto all’amministrazione provinciale di Viterbo sul tema “ Patrimonio Mondiale UNESCO e la Rete Europea dei geoparchi: la candidatura della Tuscia”. Come ha evidenziato il Magnifico Rettore, anche la dottoressa Anna Maria Moretti il 30 giugno del 1995 comunicò ufficialmente di aver inviato parere favorevole al Ministero del beni Culturali.

La responsabile della Soprintendenza archeologica del Lazio, è ancora oggi fautrice del progetto. “Più che d’accordo- ha detto la dottoressa Moretti- anche perché la proposta giunge da un autorevole rappresentante della cultura italiana. L’unicità del territorio viterbese- ha aggiunto- considerando anche Vulci, rende agevole pensare ad un percorso con grandi itinerari culturali che richiamerebbe il grande pubblico.

Lo straordinario scenario paesaggistico e le necropoli rupestri aumenterebbero l’interesse”. Falerii Novi fu costruita dai Romani fra il 240 e il 230 a.C. decadde nel IV secolo d.C. Quasi interamente conservata, ha una cinta muraria con 3 porte integre ed una parzialmente intatta. Ci sono resti di un grande edificio pubblico e due tratti stradali riportati alla luce negli anni sessanta. I lavori hanno scoperto anche l’area del teatro, l’anfiteatro, la necropoli ed i sepolcri monumentali. Tutto ha bisogno di un robusto restauro.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...