Online CulturaItalia, il nuovo portale della cultura italiana, ultime notizie Roma - Si tratta del  portale del ministero per i Beni e le attività culturali (Mibac) per l’accesso integrato in rete al patrimonio culturale italiano con una nuova piattaforma in stile web 2.0. Un progetto innovativo in continua evoluzione, i cui obiettivi complessivi sono condivisi con le Regioni, gli enti locali, le università, che giocano un ruolo importante nella realizzazione dell’iniziativa. Propone un accesso integrato e innovativo al mondo della cultura italiana e consente di scoprire risorse di ogni genere attraverso una ricerca simultanea su numerose basi di dati di musei, biblioteche, archivi, gallerie, mostre, monumenti, messe a disposizione dai partner; è una rete collaborativa in costante crescita; un patrimonio di dati che si arricchisce continuamente grazie all’adesione di nuovi soggetti e realtà istituzionali.

Il segretario generale del ministero per i Beni e le Attività Culturali, Antonia Pasqua Recchia,  in occasione della presentazione della nuova versione, ha reso noto i risultati finora raggiunti dal portale della cultura italiana. “Oggi sono presenti sul portale circa 2,5 milioni di risorse culturali - che arriveranno a 4 milioni entro il 2012 - messe a disposizione dai partner del progetto, migliaia di articoli culturali, news e informazioni di servizio, una guida ragionata a 5mila siti web culturali italiani e centinaia di file video. L’obiettivo di quest’anno – ha continuato Recchia – sarà il raggiungimento di quattro milioni di risorse che verranno messe a disposizione dai partner.

CulturaItalia, dal 2005 – ha proseguito – è costato nove milioni di euro, con un finanziamento di 1,6 milioni dal piano governativo per la digitalizzazione. Abbiamo messo in rete – ha continuato – 500 istituti del ministero, abbattendo i costi della fonia di quasi cinque milioni di euro.” È  bene segnalare inoltre la creazione di un network digitale, la nascita di oltre 150 siti web di istituti culturali, la realizzazione di corsi di formazione e il censimento di cinquemila collezioni digitali e 1.900 istituzioni” Il portale già può contare su 14 mila tra articoli e news, 720 file multimediali, cinquemila siti web recensiti, 250 newsletter, 20 mila amici su Facebook e tre campi di ricerca. Entro giugno nel portale sarà presente la sezione MuseiD-Italia che è una digital library condivisa con Regioni e Istat, dedicata ai capolavori conservati nei 7.500 musei e luoghi della cultura italiana aperti al pubblico”.

Tra le novità: la veste grafica, il potenziamento del sistema di ricerca e l’incremento dei contenuti grazie all’adesione di nuovi partner e al progetto “MuseiD-Italia” dedicato ai capolavori artistici dei musei italiani. Un motore di ricerca open source ad alta tecnologia, una maggiore multimedialità e iterazione con gli utenti, più servizi e nuove iniziative editoriali.
Con CulturaItalia, anche il nostro Paese ha in rete un portale in linea con quelli di molti altri paesi europei. Lo scambio continuo con gli altri paesi Ue, ha garantito una conoscenza condivisa di standard e linee guida.
CulturaItalia contribuisce poi alla realizzazione di Europeana, la biblioteca digitale europea con cui condivide l’uso degli stessi modelli e tecnologie: attualmente sono stati inviati al portale europeo tramite, CulturaItalia oltre 1,5 milioni di contenuti culturali.
CulturaItalia è, inoltre, un piano d’azione, avviato nel 2005, finalizzato alla digitalizzazione del patrimonio culturale e alla sua fruizione in Rete. Ciò ha consentito non solo il coinvolgimento di 400 istituti, ma anche la creazione di un network digitale che ha dato vita a oltre 150 siti web di prestigiosi istituti culturali e a una infrastruttura che collega circa 500 realtà.

Una speciale sezione di Culturaitalia riguarda i capolavori artistici conservati nelle strutture museali italiane, insieme con l’anagrafe nazionale dei ‘luoghi della cultura’, condivisa con le Regioni e l’Istituto nazionale di statistica (Istat): si tratta di “MuseiD-Italia”, la digital library dedicata ai musei, in arrivo nella prossima primavera.
CulturaItalia e  MuseiD-Italia sono parte del Piano di e-Goverment 2012 del Dipartimento per la digitalizzazione della P.A. e dell’Innovazione tecnologica del ministero della pubblica amministrazione e innovazione.

Per informazioni sul progetto:
culturaitalia.info@beniculturali.it


Antonella Fiorito

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO ED ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ineguagliabili tesori

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

ETRUSCHI, MONTE DEL GRANDE DIO TINIA / Tarchna e Viterbo (Surna) luoghi magici

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

La più antica civiltà italiana, i Rinaldoniani vissero anche a Viterbo

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...