Chieti, ultime news Abruzzo - UnoNotizie.it -  Il “turismo natura” è un  settore che lascia sul territorio circa il 90% del fatturato e, anche nei mesi più difficili della crisi, ha mantenuto un ritmo di crescita importante.
Quest’anno Ecotur,  che si svolgerà dal 13 al 15 aprile nella sede della Camera di Commercio di  Chieti, si presenta con alcuni contenuti particolarmente innovativi.     
 
La 22^ edizione, infatti, vedrà la partecipazione di tour operator non soltanto di  Paesi europei (Gran Bretagna, Germania, Francia, Russia, Repubblica Ceca, Svezia, Norvegia, Danimarca, Belgio, Austria, Polonia, Paesi  Bassi), ma anche della Cina (considerato il mercato del  futuro) a cura di Gerica Ricci, director of marketing Europe and Middle East della Woman in Tourism International Alliance .

Altra novità di quest’anno: Ecotur diventa il luogo di «business and training» e offre alle Regioni italiane, più opportunità e meno spese. Gli operatori e gli addetti ai lavori delle Regioni partecipanti ad Ecotur Exhibition  potranno intervenire gratuitamente a seminari, workshop e approfondimenti dedicati alla scoperta dei nuovi mercati, e a come rinnovare la propria struttura ricettiva per intercettare i flussi sempre più numerosi di turisti provenienti dalle nuove potenze economiche dell’Asia, Cina in testa. Il tutto con la collaborazione di Università e Istituti di ricerca e di professionisti del settore, interfaccia dei principali T.O. cinesi. A fare da apripista alla sessione di seminari sarà la presentazione del IX Rapporto Ecotur sul Turismo Natura, la ricerca scientifica prodotta da Istat, Enit, Università dell’Aquila, che ogni anno presenta numeri, fatturato, tendenze del settore e preferenze dei turisti che scelgono la sostenibilità e la natura. Un importante strumento di lavoro utile per gli operatori, studenti e Università.

L’edizione 2012  sarà  caratterizzata da due focus: uno dedicato al mercato nordeuropeo, che appare come il bacino di traffico più sensibile alle proposte “verdi” e di territori storici lanciate dai parchi e dai borghi italiani, e l’altro incentrato sul mercato cinese con un’attenta analisi delle aspettative dei vacanzieri provenienti dalla Cina.

 «Sarà un modo per avvicinarci ad uno dei bacini emergenti, in grado di esprimere un potenziale di 200 milioni di viaggiatori – ha specificato Enzo Giammarino, presidente di Ecotur – dobbiamo prepararci a questo nuovo mercato esplorando le opportunità di business che possono riguardare questa nostra offerta di parchi e di borghi. Per questa 22° edizione, per  questi 22 anni di una piccola grande exhibition di qualità - ha continuato Enzo Giammarino - oltre al workshop, abbiamo preparato in questa fase di crisi eventi che offrono la possibilità di riflettere, di conoscere nuovi mercati. Per la prima volta abbiamo un contingente riconoscibile di operatori della domanda italiana». I due forum si svolgeranno insieme  al tradizionale workshop B2B – che vedrà l’incontro di operatori dell’offerta “verde” italiana di 18 regioni e la domanda italiana ed estera costituita da buyers provenienti essenzialmente dall’Europa – e alla presentazione del Rapporto sul Turismo-Natura 2012. Ecotur aiuterà il nostro Paese a dare il suo piccolo contributo per superare la crisi che tocca anche il turismo» ha concluso Giammarino.

Per Mauro Di Dalmazio, vice presidente dell’Enit e assessore al Turismo della Regione Abruzzo: «Il solo fatto che Ecotur sia di nuovo in scena è una bella notizia perché di fronte a questa crisi, la possibilità di confermare comunque un appuntamento così impegnativo dimostra la forte volontà di presidiare i mercati e rilanciare, un’offerta turistica  “verde”, che può davvero servire alla destagionalizzazione e diversificazione del nostro incoming. Questo segmento può portare benefici all’intero comparto turistico e ad una nuova politica di sviluppo dei nostri territori. Oggi c’è la necessità di programmare modelli di sviluppo nuovi e diversi; modelli di sviluppo che si radichino e si leghino al territorio. Questo settore – ha proseguito Di Dalmazio – se messo a sistema con gli investimenti necessari può diventare un settore di traino e di qualificazione complessiva”.  

«Questa è una manifestazione che Enit ha sempre seguito storicamente. Ecotur, come grande contenitore di idee e contatti, si conferma appuntamento operativo di alto rilievo – conclude Paolo Rubini, direttore generale dell’Enit ,  perché riguarda una nicchia di mercato in grado di generare un indotto rilevante per i territori decentrati, quelli che non fanno parte dei grandi circuiti turistici. Per sapere gestire al meglio queste opportunità, però, c’è bisogno di una maggiore modernizzazione nella gestione dei parchi, che deve avere un'impronta manageriale pur nel rispetto ambientale. Con la presentazione del Rapporto sul Turismo Natura, tutti gli operatori hanno dati molto dettagliati per fare le loro strategie. Un aspetto importante delle esternalità positive di questa particolare tipologia di turismo è che in questo modo si riesce a portare del lavoro in zone che sarebbero ulteriormente de-urbanizzate. Le prospettive sono positive e rosee; abbiamo bisogno di uno sforzo in più per farlo diventare un asset dell’industria produttiva».

                                    
Antonella Fiorito

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Viterbo, Emozione Sotterranea. Febbraio 2024: eventi e visite guidate emozionali

La Viterbo Sotterranea è aperta anche a febbraio 2024 con orario continuato per accogliere i...

Guide Etruria: a febbraio escursioni a Sovana e Sorano, Matera Toscana

Ultime news gennaio 2024 - Unonotizie.it - Sorano (Grosseto) Sorano è un caratteristico comune...

COSA VEDERE A VITERBO / visite guidate incentrate su Museo dei Cavalieri Templari

Ultime news Viterbo, Tuscia - UnoNotizie.it - Tutti i giorni, lo staff di Tesori d’Etruria...

Intelligenza artificiale, Monna Lisa spiega perché visitare la Danimarca

La campagna di VisitDenmark propone la terra della hygge , The Land of Everyday Wonder, come meta...

LAZIO, GUIDE TURISTICHE PALAZZO FARNESE, CAPRAROLA / visite guidate ammirando Palazzo Farnese

Lazio, ultime news Tuscia, Caprarola (Viterbo) visite guidate Palazzo Farnese di Caprarola -...

Valle della Loira e Toscana, i luoghi di Leonardo da Vinci

Sono molti i valori che animano la Valle della Loira dopo l’iscrizione a Patrimonio Mondiale...

ALTO LAZIO: CASTIGLIONE IN TEVERINA, CITTA' DEL VINO / a spasso nel grazioso borgo

Il caratteristico borgo di Castiglione in Teverina, in Provincia di Viterbo, è stato...

Scuola Italiana di Ospitalità Il corso di laurea in Hospitality tra i primi 100 al mondo

Essere classificati tra i primi 100 al mondo nel QS World University Rankings 2023 è un...