“Non pagheremo noi la vostra crisi”, con questo slogan sono state aperte molte manifestazioni e assemblee in tutta Italia, ma è importante comprendere come questa frase ha in sé un’importanza essenziale e fondante di tutta la politica del neo-ministro Gelmini. Infatti non tutti sanno che degli aiuti economici che lo stato mette a disposizione della crisi economica – che sta mettendo in ginocchio tutto il mondo occidentale – la maggior parte dei fondi verrà presa da istruzione e ricerca, seguiti da sanità e pensioni. Questo dimostra l’importanza che l’istruzione  ha agli occhi del governo e partendo da questo presupposto non ci possono stupire i tagli sempre più corposi che affliggono il mondo della scuola e dell’università.

Dietro infatti le decisioni da Libro Cuore come grembiulino e voto in condotta sono saltati fuori i veri problemi che stanno via via distruggendo la scuola pubblica, impoverendola come mai prima d’ora.

Sono ormai decenni che la scuola pubblica subisce continui attacchi, ma quest’anno le proporzioni di questa devastazione hanno toccato vette di indicibile pericolosità.

Dal maestro unico all’accorpamento delle cattedre, dal taglio dei corsi sperimentali alle scuole su fondazione, tutto ciò impoverisce oltre ai nostri istituti anche la nostra cultura e la nostra formazione.

 

Per tutto ciò è necessario scendere in piazza numerosi venerdì 24 ottobre, per dimostrare che il mondo della scuola non condivide questa politica che non tiene minimamente conto del futuro non solo degli studenti, ma anche di tutti coloro che vivono il mondo della scuola e delle università come ricercatori, professori e personale ATA.

 

 

NO DDL GELMINI, STOP TAGLI ALL’ISTRUZIONE!

 

 

Collettivo Studentesco Zenit                  

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...