Ultimo week end per visitare (ingresso gratuito) la mostra allestita presso il Museo Nazionale Etrusco della Rocca Albornoz di Viterbo, intitolata “Occhi del cielo – Celti, Etruschi, Italici e la volta celeste”, che si propone di illustrare il rapporto intessuto da tre diverse civiltà con il cielo, le costellazioni e i significati trascendentali attribuiti all’antica cosmogonia: i Celti del III secolo a.C., gli Etruschi del II secolo a.C. e le genti italiche del VI secolo a.C. Grande interesse anche per le scuole, che, fin dai primi giorni del nuovo anno scolastico, hanno pensato di compiere una visita al museo di piazza della Rocca.
La mostra, realizzata dalla Fondazione Carivit in collaborazione con la Società Unione Mutuo Soccorso di San Marino e la Fondazione Cassa di Risparmio – SUMS, per i reperti in esposizione, provenienti da importanti musei italiani e della Repubblica Ceca, è una delle più importanti rassegne mai organizzate in Europa sul tema.
Fra i pezzi di grande rilievo
- una brocca cerimoniale in legno di Brno (con ornamenti che rappresentano la ricostruzione della volta celeste) per i Celti
- una statuetta in bronzo di aruspice, proveniente da Villa Giulia (nella foto allegata), e Fegato di Piacenza, modello in bronzo dell’organo ovino utilizzato per predire il futuro, per gli Etruschi
- un bestiario zodiacale su vasi cerimoniali (situle) per gli Italici.
La mostra avrà una postazione interattiva su:
- il cielo degli aruspici etruschi
- le costellazioni dello zodiaco e le loro immagini.

“OCCHI DEL CIELO – Celti, Etruschi,
Italici e la volta celeste”
VITERBO  Fino al  26 Ottobre 2008
 
MUSEO Nazionale Etrusco, Rocca Albornoz
Piazza della Rocca
Orario visita 10/13 e 15/30/18,30 
Ingresso libero

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...