L'assessore al Decentramento Vittorio Galati  con il prof. Giuseppe Moro dell'Istituto Centrale del Restauro ha illustrato oggi una straordinaria scoperta  in campo artistico  fatta a Bagnaia, nel centro storico.

 

L'edicola sacra sotto l'arco di Via Malatesta, che per tanto tempo è stata meta della devozione dei residenti nel piccolo borgo e non solo,  celava un vero tesoro dell'arte del primo '500. Una Madonna del Carmelo di grande pregio artistico, anche se l'autore non è stato identificato, ma nella quale si riconoscono i tratti dello stile michelangiolesco.

E' lo stesso professore a narrare la vicenda: “Circa 2 anni e mezzo fa, mi trovavo come docente ai corsi di formazione Cescot ed effettuavo spesso sopralluoghi nel borgo di Bagnaia. La graziosa edicola ha raccolto la mia attenzione sin dal primo momento, poiché la tela ospitata nella cornice, chiamata Madonna della Quercia e risalente alla seconda metà del 600,  era in forte stato di degrado. Con i miei allievi, abbiamo rimosso la tela per un primo intervento. Sotto la tela, sul muro, si intuiva a malapena un disegno che poi, con gli interventi di ripulitura, è risultato essere una Madonna del Carmelo  di squisita fattura.”

Subito, gli opportuni interventi di restauro che hanno riportato allo splendore quest'opera, di circa un metro e venti per ottanta, che sarà ufficialmente “consegnata” alla cittadinanza il 29 ottobre prossimo alle 11,30, nel corso di una cerimonia alla quale sarà presente il Vescovo di Viterbo Mons. Chiarinelli, che benedirà l'edicola,  rappresentanze della Sovrintendenza ai Beni Culturali ed esperti del settore.

“Grazie all'operato del prof Moro, “ ha detto, “ viene restituito a Bagnaia uno dei tanti tesori  che rendono ricco il nostro territorio. Voglio considerare questo come un inizio di buon auspicio per i futuri interventi che abbiamo in programma non solo per Bagnaia, ma anche per le altre frazioni e zone della città  dove, come mi ha riferito lo stesso prof. Moro, potrebbero celarsi altre eccellenti opere sconosciute”.

 

M. Lozzi

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...