Eventi Lazio, appuntamenti nella Viterbo Sotterranea - Giacinta Marescotti, nata nel 1585 da una potente famiglia che vantava discendenze dal leggendario scozzese Mario Scoto, alleato di Carlo Magno, è l'affascinante e intensa protagonista del secondo appuntamento del ciclo di conferenze “La storia raccontata nella Viterbo Sotterranea”.

Figlia del conte Marcantonio Marescotti e di donna Ottavia Orsini, contessa di Vignanello (il cui padre aveva realizzato il Parco dei Mostri di Bomarzo), studiò, assieme alle sue due sorelle Ginevra e Ortensia, presso il convento di San Bernardino a Viterbo, dove prese i voti volontariamente in seguito a vicende personali. Ma la conversione di Giacinta arrivò più tardi, come in un avvincente romanzo, in cui emerge una figura di donna estremamente moderna e attuale. Un donna che ha idealmente rappresentato il punto di rottura tra l'antico e il nuovo.

Il concetto di santità si trasforma così dopo il Concilio di Trento e coinvolge il processo che ha riguardato Giacinta Marescotti: una donna che ha vissuto intensamente nella penitenza e nella preghiera e che ha realizzato in grado eroico tutte le virtù.

Giacinta Marescotti fu beatificata nel 1726 da papa Benedetto XIII e santificata nel 1807 da papa Pio VII. Il corpo della santa è conservato nella chiesa del monastero di San Bernardino a Viterbo.
La conferenza “Giacinta Marescotti: una santa moderna” è prevista per venerdì 24 maggio 2013, alle ore 17:30 presso Tesori d'Etruria, porta d'ingresso della Viterbo Sotterranea, in piazza della Morte, 1.

Contatti:

welcome@tesoridietruria.it
http://www.tesoridietruria.it
Telefono: 0761.220851


La storia raccontata nella Viterbo Sotterranea

La storia e la cultura religiosa conservano un tesoro di sapere spesso poco conosciuto. Eppure i percorsi secolari dell'umanità, tra vita e morte, vicende eroiche e miserie comuni, trionfi e cadute di donne e uomini influenti o sconosciuti, passano attraverso il filo conduttore delle testimonianze storiche e artistiche religiose.
Memorie affascinanti e uniche che desideriamo far conoscere attraverso “La storia raccontata nella Viterbo Sotterranea” in collaborazione con il Centro diocesano di Viterbo in una serie di appuntamenti previsti nei mesi di maggio e giugno

I relatori


Luciano Osbat. Già docente nella facoltà di Conservazione dei beni culturali, dirige ora il Centro diocesano di documentazione per la storia e la cultura religiosa. I suoi temi di ricerca riguardano l'archivistica e la storia sociale e religiosa del territorio tra età moderna e contemporanea.

Elisa Angelone si è laureata presso l'Università degli studi della Tuscia, indirizzo storico artistico. Ha conseguito una laurea specialistica magistrale in Gestione e valorizzazione della documentazione scritta e multimediale. Collabora con il Centro diocesano i documentazione per la storia e la cultura religiosa a Viterbo nel settore degli archivi.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO ED ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ineguagliabili tesori

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

ETRUSCHI, MONTE DEL GRANDE DIO TINIA / Tarchna e Viterbo (Surna) luoghi magici

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

La più antica civiltà italiana, i Rinaldoniani vissero anche a Viterbo

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...