I trenta attivisti di Greenpeace detenuti in Russia sono in procinto di essere trasferiti a San pietroburgo, ultime news -
Secondo quanto appreso da fonti diplomatiche, Greenpeace è venuta a conoscenza del fatto che i 30 attivisti detenuti in Russia a seguito di una protesta pacifica contro le trivellazioni nell’Artico, stanno per essere trasferiti dal centro di detenzione in cui si trovano attualmente - a Murmansk - a un carcere di San Pietroburgo. Ma gli avvocati dei 30 non sono a conoscenza delle motivazioni di questo trasferimento.

Il Direttore esecutivo di Greenpeace International, Kumi Naidoo afferma: “Queste persone semplicemente non dovrebbero essere in galera, dovrebbero essere libere di riunirsi alle loro famiglie e ricominciare con le loro vite. A differenza di Murmansk, a San Pietroburgo c’è luce anche nei mesi invernali, e famiglie e rappresentanti diplomatici potranno far loro visita più facilmente. Ma non c’è nessuna sicurezza del fatto che le condizioni di vita nel nuovo centro di detenzione siano migliori che a Murmansk, anzi, potrebbero essere peggiori. Non c’è alcuna giustificazione per prolungare la carcerazione un solo giorno di più. Si tratta di persone colpevoli solo del fatto di avere una coscienza e di aver agito per proteggere il futuro di tutti noi, e dovrebbero essere liberi.”

Le autorità giudiziarie russe sono state severamente criticate oggi per non aver ancora formalmente ritirato le accuse di pirateria nei confronti degli attivisti detenuti, nonostante avessero affermato la loro intenzione di farlo. Il Comitato Investigativo aveva infatti annunciato che le accuse di pirateria –per le quali la pena è fino a 15 anni – sarebbero state sostituite da quelle per vandalismo. Ma quando i 30 detenuti sono stati convocati dal Comitato nel corso di questa settimana, le accuse non sono state ritirate. Attualmente tutti loro sono allo stesso tempo accusati di pirateria e vandalismo.

Greenpeace ha pubblicato testimonianze fotografiche delle condizioni di detenzione nel carcere di Murmansk:

http://photo.greenpeace.org/C.aspx?VP3=ViewBox&STID=27MZIFVZCGES&CT=Story


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...