Strage miniera in Turchia -
USB esprime  indignazione per il nuovo crimine del capitale nella miniera della città di Soma in Turchia occidentale, che ha ucciso almeno 270 lavoratori, mentre centinaia di altri minatori sono ancora intrappolati nella miniera di carbone.

La società "SOMA Komur Isletmeleri AS", proprietaria della miniera, ha la responsabilità penale, perché non ha preso neanche le misure di sicurezza  più elementari, ha aumentato il ricorso a subappaltatori e ha incessantemente  fatto  pressione sui lavoratori per produrre il più possibile, in condizioni di lavoro miserabili.

Secondo i rappresentanti dei minatori, c'è stata una attiva e proficua collaborazione tra il management della società SOMA (e di altri gruppi in questo settore di attività) e il governo della Turchia che ha impedito l'adozione e l'attuazione di una legislazione che migliorasse le condizioni di lavoro e l'espansione delle libertà sindacali in molte delle miniere in Turchia, tutto ciò in nome del presunto "sviluppo".

La confederazione USB  esprime le sue sentite condoglianze alle famiglie delle vittime e la sua solidarietà ai lavoratori turchi e alle loro organizzazioni sindacali nella lotta per fermare lo sfruttamento. In Turchia come nel resto del mondo devono essere adottate misure legislative che garantiscano  sicurezza per i lavoratori e punizioni per coloro che si rendono responsabili di crimini sui luoghi di lavoro.

Fonte: Ufficio stampa Unione Sindacato di Base

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...