Ultime news - Unonotizie.it - Armani lascia la Svizzera e licenzia un centinaio di dipendenti della 'Swiss Branch' di Mendrisio nel Canton Ticino, addetti alla logistica e ai servizi. La decisione dell'azienda dopo il vertice tra il sindacato OCST e i rappresentanti di Armani, sui licenziamenti ventilati dall'azienda nelle scorse settimane.

Da quanto appreso oggi, 60 impiegati hanno deciso di accettare la proposta dell'azienda di lavorare presso la sede di Milano, con un salario di 1'500 euro al mese anziché gli attuali 4'500 franchi. Altri 40 lavoratori non hanno invece accettato. E per loro si prospetta il licenziamento. Meno di dieci impiegati invece resteranno a Mendrisio.

Intanto proseguono le trattative intavolate da OCST per un piano sociale. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, associazione che da sempre è vicina a tutti i lavoratori, esprime la propria solidarietà e vicinanza ai dipendenti. Non ci sono altre parole per tutto ciò.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

VITERBO: CAMMINANDO DAL RESPOGLIO ALLA QUERCIA UTILIZZANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 2 giugno gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

DMO Expo Tuscia press tour a Viterbo, Montefiascone e Bolsena

Continuano a pieno ritmo le attività della DMO Expo Tuscia. Dopo gli appuntamenti al TTG/Rimini...

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...