Ultime news - Unonotizie.it - Si è aperto quest’oggi a Ferrara il “Salone dell’Arte del  restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali” – Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali- per la prima volta ad ingresso gratuito.

Quest’anno la Fiera di Ferrara d’intesa con il MiBACT si innova profondamente  introducendo accanto al tema dedicato per XXII edizioni al Restauro quello di grandissima attualità dei Musei..

Con MUSEI e RESTAURO accanto alla storica sedimentazione delle precedenti edizioni, nelle quali sono stati dibattuti i temi più attuali e importanti del restauro, si è ampliato il campo di interesse, facendo emergere settori e competenze proprie delle strutture museali, strutture che rappresentano la spina dorsale del patrimonio culturale dell’Italia e che assumono  finalmente - con la riforma voluta dal Ministro Franceschini - un ruolo di primo piano nella strategia generale di rilancio del patrimonio culturale.

Elementi cardine di questa ‘riforma’, ormai al secondo anno di vita: la creazione di un “sistema museale nazionale”; la costituzione di una nuova Direzione generale Musei; il conferimento a  20 istituti che a breve diventeranno 30 (musei, parchi archeologici) di rilevante interesse nazionale del massimo  status  amministrativo, scegliendone i direttori tramite selezione pubblica; la creazione in ogni Regione di Poli museali regionali, incaricati di promuovere gli accordi di  valorizzazione previsti dal Codice e di favorire la creazione di un sistema museale tra musei statali e non statali, sia pubblici, sia privati.

La visita dei musei e in generale la fruizione del patrimonio culturale – afferma il Ministro, che ha inaugurato il Salone - sta diventando una sana consuetudine dei nostri concittadini, animata anche dalla politica tariffaria che ho voluto introdurre dal 2014 con la gratuità dell’accesso nella prima domenica di ciascun mese. Per questo l’offerta dei nostri musei deve diventare sempre più ricca, multiforme, accessibile a tutti, indipendentemente dal livello culturale di partenza di ogni singolo visitatore; insomma un’esperienza da non dimenticare. Per questo occorre sviluppare tutte le infinite potenzialità che un museo può sviluppare ed esprimere in termini di innovazione e di accessibilità.



Nello stand istituzionale del MiBACT - situato nel padiglione  3 -esteso per circa 500 mq,  il più grande che si sia mai realizzato, allestito a cura del Segretariato Generale in stretta collaborazione con la Direzione Generale musei, verrà  presentata, attraverso prodotti multimediali e tecnologici, una straordinaria vetrina dedicata a tutti i nuovi grandi Musei statali italiani a cui verrà dato particolare rilievo accanto ad importanti progetti nei settori del restauro. Una serie d’incontri giornalieri permetteranno al visitatore di accedere a momenti formativi orientati a stimolare la conoscenza e l’interesse verso la pratica del catalogare e l’uso dei prodotti della catalogazione; di approfondire il circolo virtuoso intessuto attorno alla fotografia storica tratta dagli archivi (Mercoledì 6 aprile ore 14:30 - 16:00) o assistere a "prove tecniche di interoperabilità" che saranno effettuate tra il Sigecweb e la Carta dei beni della Regione Puglia, due sistemi che concretamente si parlano (Mercoledì 6 aprile ore 16:15 – 17:45)



Per tre giorni il MiBACT, ha organizzato nell’ambito della manifestazione un ricco programma di appuntamenti. Nel nuovo scenario di riorganizzazione del Ministero la Direzione generale Educazione e Ricerca, diretta dalla dottoressa Caterina Bon Valsassina, offrirà con i suoi Istituti afferenti: OPD, ISCR, ICRPAL, ICCD  rilevanti testimonianze di restauri eccellenti realizzati nello scorso anno, incontri formativi, riflessioni e confronti sulle molteplici esperienze in occasione di eventi sismici.



In particolare:

L'Opificio delle Pietre Dure (OPD),  organizzerà un convegno Recenti interventi dell'Opificio delle Pietre Dure di Firenze: studi sulle tecniche, ricerca, restauro, introdotto dal Soprintendete Marco Ciatti, che si terrà venerdì 8 aprile (Ore 10:00 - 17:00  Sala Marfisa, I piano, atrio )  



L’Istituto Superiore per La Conservazione e il Restauro (ISCR), diretto da Gisella Capponi, con il convegno La protezione delle opere d'arte dalle vibrazioni. Sisma, vibrazioni ambientali e trasporto. (giovedì 7 aprile Ore 9:30 – 17:30     Sala Castello, I piano, atrio) dedicherà una giornata  ai problemi aperti e necessità di linee di indirizzo per un approccio sistematico alla protezione di beni museali dalle vibrazioni di diversa natura.



L’ Istituto Centrale per  il Catalogo e la Documentazione(ICCD) sarà presente presso lo stand MiBACT, nelle tre giornate, con Madamina, il catalogo è questo… una serie di presentazioni/incontri/dimostrazioni sul tema del catalogo, momenti formativi orientati a stimolare la conoscenza e l’interesse verso la pratica del catalogare e l’uso dei prodotti della catalogazione. L'ICCD parteciperà, inoltre, al convegno I linked open data per i beni culturali: iniziative e prospettive.  Il convegno intende presentare alcuni progetti di pubblicazione di linked open data del dominio cultura, esplorarne le ragioni tecniche e scientifiche e delineare le azioni future per favorirne un riuso consapevole ed efficace. (Sala Marfisa, 7 aprile 2016 ore 14:30 - 17:30)

Saranno affrontati in varie sessioni i temi legati alla riforma, alla creazione dei grandi musei e al riordino dei Poli museali, con approfondimenti sulle attività ad essi connesse, quali i servizi aggiuntivi, la sicurezza, l’accessibilità, il merchandising, la comunicazione e la promozione, oltre ad altre tematiche di particolare importanza e attualità: patrimonio, risorse, attività culturali, contemporaneo e periferie, paesaggio e turismo, con riferimenti ad Art bonus, Tax credit.

Eccezionalmente saranno presentati in anteprima due  eventi che saranno realizzati prossimamente dal MiBACT:

- Corrado Azzollini, Soprintendente Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, in vista del 40° anniversario del terremoto in Friuli, presenterà  la mostra e il convegno che la Soprintendenza  sta organizzando, ponendo particolare accento sull'attività svolta in favore del restauro del patrimonio storico artistico e architettonico gravemente danneggiato dalla tragica calamità, ed il convegno di studi, che si terrà l'11-12 maggio 2016 a Udine;

- La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, diretta da Alfonsina Russo, presenterà  Palestrina, complesso degli edifici del foro. “Intervento di restauro dell’Aula absidata e recupero dell’Edificio dell’ex seminario  vescovile”. L’inaugurazione si terrà il prossimo 30 aprile a Palestrina. Questo intervento, a cura di Sandra Gatti,  ha permesso di riportare in luce le principali  strutture e le partizioni architettoniche dell’edificio, una creazione unica del tardo ellenismo nel Lazio, che quasi non ha confronti per dimensioni ed originalità.



Il MiBACT con una foltissima presenza di rappresentanti istituzionali e di contenuti parteciperà ad altrettanti  interessanti iniziative organizzate da Enti, Istituti, Università,  esperti del settore, italiani ed  esteri, per costruttivi dibattiti e confronti.

In particolare si segnalano:

L’incontro pubblico di ICOM Italia dedicato alla Raccomandazione dell’UNESCO sulla protezione e promozione dei musei e delle collezioni (Mercoledì 6 aprile Ore 14:00 - 17:00    Sala Diamanti, pad. 6 ) a cui prenderanno parte il Segretario generale, Antonia P. Recchia, e il Direttore Generale Musei, Ugo Soragni.   



Il convegno Musei & Musei. Verso il sistema museale nazionale? (Venerdì 8 aprile Ore 9:30 -13:30       Sala Belriguardo, pad. 4 )  a cui intereranno, tra gli altri  Giuliano Volpe, Presidente Consiglio Superiore del MiBACT; Fabio Donato, Presidente Comitato tecnico Scientifico Musei del MiBACT; Ugo Soragni, Direttore generale Musei del MiBACT; Mario Scalini, direttore del Polo museale Emilia–Romagna; Anna Maria Visser, ANMLI, Comitato tecnico scientifico Belle Arti del MiBACT

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...