I giovani sono il motore ed insieme la speranza del nostro futuro: sono questi gli ingredienti del videoclip “ U Tagghiamu Stu Palluni “ , un brano rap scritto e cantato in dialetto palermitano dai Combastas, gruppo musicale del Capoluogo Siciliano. Il brano musicale, realizzato con il patrocinio della Questura di Palermo e della Fondazione “Progetto Legalità Onlus In Memoria di Paolo Borsellino e di tutte le altre Vittime di Mafia”, veicola attraverso il rap, linguaggio apprezzato dai giovani, un messaggio di rifiuto della sub-cultura mafiosa. La progettualità sociale contenuta nella clip musicale dei Combomastas è stata ritenuta meritevole di ricevere il Premio Speciale per l’Impegno Civile, nell’ambito della x° Edizione del Premio Videoclip italiano che celebra la migliore musica in video dell’anno. 

"U Tagghiamu Stu Palluni” è un imperativo che ogni bambino palermitano, che abbia avuto in sorte di giocare per strada, conosce bene. E’ la lamentela con cui gli abitanti di un quartiere, disturbati dalle voci gioiose dei ragazzi che giocano in strada con un pallone, minacciano di interrompere il loro passatempo pomeridiano. “U Tagghiamu Stu Palluni" significa metaforicamente mortificare la speranza e l’indole dei bambini a giocare in libertà, così come, a distanza di qualche anno, codici mafiosi più diretti cercheranno di condizionare le libertà individuali di quei ragazzi diventati adulti.

Il rap, che lancia un messaggio di speranza per la città di Palermo e per i suoi cittadini auspicando un futuro migliore basato sull’onestà e sulla legalità, è stato sottotitolato in italiano così da essere reso fruibile su scala nazionale. Il video, prodotto dalla società di videoproduzione “ZEROCENTO” di Palermo, è stato diretto dal Regista Armando Trivellini ed annovera fra i suoi protagonisti, oltre ai Combomastas, anche l’attore Sasà Salvaggio. Fondamentale alla realizzazione del video è stato l’apporto fornito, quali partners promozionali, dal “ Sole24ore” e dal “Giornale di Sicilia” che hanno sostenuto economicamente l’iniziativa, a testimonianza di un “lavoro di rete” che ha visto la collaborazione di soggetti pubblici e privati in tema di legalità.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO ED ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ricchi tesori

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

La più antica civiltà italiana, i Rinaldoniani vissero anche a Viterbo

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...

TARQUINIA, NUOVO LIBRO SILVANO OLMI / sabato 26 gennaio presentazione di “Non solo la Ciociara” sulle violenze di guerra

Ultime news - unoNotizie.it - Sarà presentato sabato 26 gennaio 2019, alle 17, nella sala del...