Viola Buzzi e Ascanio Celestini in un viaggio intorno al mestiere più antico del mondo: il cliente

Sabato, 29 novembre 2008 - Ore 21,00

Auditorium Parco della Musica – Teatro Studio

Viale Pietro De Cubertin, 30 - Roma

L’arte più antica del mondo - il teatro – racconta l’altro lato del mestiere più antico del mondo … il cliente, attraverso canzoni, lettere e discorsi parlamentari.

Nel 50° anniversario della Legge Merlin, l’Associazione culturale iTusci – con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura Spettacolo e Sport della Regione Lazio e con il patrocinio del Senato della Repubblica - propone un progetto artistico tra attualità e memoria, per raccontare la battaglia di civiltà che, nel 1958, condusse all’approvazione della legge Merlin, e alla contestuale chiusura delle case di tolleranza mettendo fine alla prostituzione di Stato.

Da un’idea di Viola Buzzi, l’Associazione culturale iTusci propone lo - evento “100 uomini al giorno” che si terrà il prossimo 29 novembre alle ore 21,00 presso il Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica. atti – un dibattito, una piéce teatrale, un concerto di brani d’autore – per parlare di un tema scottante da un punto di vista inedito.

“E’ l’occasione per tirare in ballo , parlando di prostituzione, una tematica fino ad oggi sottovalutata: quella del desiderio maschile, delle complesse motivazioni culturali e sociali che spingono milioni di uomini verso il sesso a pagamento> spiega la Buzzi <Con questo spettacolo vogliamo accendere uno spot sulla prostituzione dal lato della domanda, dal lato dei 9 milioni di uomini che in Italia ne usufruiscono.”

Lo spettacolo nasce da un lavoro di ricerca sul vasto materiale raccolto da Lina Merlin tra il ’49 ed il ’58 e prende il nome da quei “cento uomini al giorno” che una “Signorina P.” , a Roma, arrivava a soddisfare in un giorno solo, così come una di loro disse alla Senatrice Lina Merlin, ringraziandola di averla liberata dalla schiavitù. In “Cento uomini al giorno” Viola Buzzi sarà un’immaginaria “Signorina P”, assieme ad Ascanio Celestini “poeta del popolo morto cent’anni fa”, e ai musicisti Riccardo Tesi (organetto) e Claudio Giuliani (chitarra) e alla giornalista Anna Maria Zanetti nel personaggio di Lina Merlin. La voce narrante è di Antonello Ricci. Conduce Concita De Gregorio.

All’evento partecipano esponenti della cultura e del giornalismo, oltre ad esperti del fenomeno della prostituzione. Hanno dato, inoltre, il loro sostegno la Provincia di Roma, la Provincia di Viterbo, l’Aiccre Lazio, il Comune di Acquapendente e la Provincia di Rovigo.

 

SCHEGGE DI TESTO – BRANI DI LETTERE DI PROSTUTUTE

“Si dice tante volte in giro, io l’ho sentito spesso, che non siamo obbligate a entrare nella vita. Non è vero: siamo peggio che obbligate. Tante volte dai luridi sfruttatori, tante volte è la fame, e altre volte è il bisogno di soldi per poter mantenere la famiglia, o i figli, o il marito malato. Sono sempre gli altri ad obbligarci a entrare in questi inferni, a ricevere 30-35 uomini al giorno, i vecchi sporcaccioni e i giovani infoiati, e quelli ubriachi, e quelli che gridano, e quelli che voglion sentir parlare. Quasi tutta questa gente paga per averci come bestie al mercato. Perché e per quanto dovremo sopportare questa vergogna?”

“Ci salvi tutte Onorevole e che più nessuna ragazza entri in queste case e che nessuna debba più essere sfruttata da nessuno e minacciata anche dalla polizia. Si guardi anche da questa, che quasi sempre sono d’accordo e quando non sono d’accordo proprio, sono dalla loro parte e contro di noi (però poi vengono con noi e non ci danno niente).”

“Le dirò soltanto perché a 25 anni faccio questa vita. Ho fatto le scuole medie e poi mi sono impiegata. Il mio principale quando ha visto che sull’atto di nascita risultavo, senza mia colpa, figlia di N.N., ha subito preteso di approfittare di me. Il resto va da sé.”

“Ho paura di venire via per la fame e per chiedere perdono alla famiglia che sono onesti fratelli e sorelle. Però a Chieti sarei felice, ci sono nata, c’è l’aria sana, gli olivi e la vendemmia e anche i contadini mi volevano bene. M’aiuti signora deputatrice io voglio redimermi e salvare mio figlio.”

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Spettacolo

Viterbo Sotterranea, “Speciale EMusic”, viaggio internazionale tra arte e scienza

"Viterbo Sotterranea" dove è stato realizzato il 1° cd registrato, al mondo, da un gruppo di...

VITERBO, CINEMA LUX / chiude in bellezza il Festival Sociale

Ultime news Viterbo - UnoNotizie.it - Al Cinema Lux di Viterbo in Viale Trento nel mese di novembre...

CARBOGNANO, TEATRO BIANCONI / grande successo per "La matematica dell'amore" con Michele La Ginestra e Edy Angelillo

Non volava una mosca, domenica Pm,  17 Novembre, a Carbognano,  al Teatro Bianconi, alla...

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA / oltre 100.000 spettatori all’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

Dopo il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma, la...

SOVANA IN ARTE / al via l’undicesima stagione della rassegna “Sovana in Arte” a Palazzo Bourbon del Monte

Ultime news - Unonotizie.it - Nella magnifica “Città di Sovana”, splendido borgo medievale che...

SANREMO 2019 / gli ascolti e la classifica parziale della terza serata del Festival di Sanremo 2019

Ultime news - Unonotizie.it - Sono stati 9 milioni 409 mila, pari al 46.7% di share, gli spettatori...

FESTIVAL SANREMO 2019 / la classifica parziale della seconda serata di Sanremo 2019

Ultime news - UnoNotizie.it - Quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria della...

SANREMO 2019, PRIMA SERATA/ il Festival di Sanremo 2019 parte con il 49.5% di share, ascolti in calo

Ultime news - unoNotizie.it - La prima serata del Festival di Sanremo 2019, il secondo targato...