VITERBO (UnoNotizie.it) - Nello Marignoli, classe 1923, conosciuto da tutti i viterbesi come gommista, durante la seconda guerra mondiale è radiotelegrafista presso la Marina Militare Italiana. L’8 Settembre del ‘43 si trova a Valona dove, non volendo giurare fedeltà al Terzo Reich di Hitler e alla Repubblica Sociale di Mussolini, viene recluso, assieme ad altri marinai antifascisti, in un campo di concentramento tedesco dal quale fugge per entrare nell’Esercito Popolare di Liberazione Jugoslava. Combatte percorrendo tutto il paese da sud a nord e giunge in fine a Trieste per fare ritorno in una Viterbo irriconoscibile, sconquassata dai bombardamenti alleati.

In quest’intervista, rilasciata nel luglio 2006, Nello, con un’oratoria a tratti commovente, a tratti ironica, narra senza retorica della sua infanzia a Viterbo in una famiglia antifascista, della partecipazione alla guerra, dei crimini nazifascisti contro le popolazioni balcaniche di cui è stato testimone diretto e indiretto, dei tanti soldati italiani fucilati dai nazisti e delle scelte che lo portarono ad unirsi alla Resistenza jugoslava.

 

Interverrà il regista Giuliano Calisti (consigliere ANPI CP Viterbo).

 

Giuliano Calisti (Roma, 1977) biologo, laureatosi nel 2003 presso la Facoltà di Scienze Ambientali della Tuscia, svolge attualmente la professione di informatore farmaceutico. Durante i sui studi nella città dei papi ha militato nel circolo PRC ed è stato tra i fondatori dell’associazione universitaria Sinistra Unita. È iscritto al Comitato Provinciale ANPI Viterbo dal 2004 nel quale ricopre la carica di consigliere.

Ha curato la regia dei documentari Antifascismo a Viterbo e in Italia: storia e cronaca (intervista ad alcuni partigiani del Viterbese e non - 2004), “L’esempio di ciò che bisogna fare”, con Antonello Ricci fra gli Arditi del Popolo nella Viterbo del 1921 (intervista al letterato viterbese sulla resistenza della città contro le squadre fasciste di Bottai - 2004), Donne nella Resistenza non armata a Roma e in Sabina (intervista a due ex partigiane, Giulia D’Ovidio e Giovanna Marturano, arricchita dai contributi di Walter De Cesaris e Alessandro Portelli - 2006), L’Onorevole Angelino (intervista ad Angelo La Bella – 2007) e Mio fratello Gojko (intervista a Nello Marignoli, partigiano viterbese combattente in Jugoslavia – 2007). È invece di prossima uscita Aspettando gli alleati, altra docu-intervista coi partigiani del Viterbese.   

 

Formato: dvd

Durata: 60’

Produzione: Italia, 2007

Riprese e montaggio: Giuliano Calisti, Francesco Giuliani

Ricerche storiche e testi: Silvio Antonini

Speakeraggio: Claudia Calisti

Musiche: Fiore Benigni e Paolo Rocca

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...