TUSCIA - TARQUINIA - (UnoNotizie.it) Oggi, giovedì 13 Agosto,   prima della pausa ferragostana del Festival Barocco di Viterbo, il grande soprano inglese sarà interprete insieme con il London Baroque delle Cantate che Haendel scrisse nel suo soggiorno nel Castello Ruspoli di Vignanello     LONDON BAROQUE Ingrid Seifert violino, Hannah Medlam violino, Charles Medlam viola da gamba, Steven Devine clavicembalo     Georg Friedrich HÄNDEL Le Cantate di Vignanello Sonata in Fa maggiore Op. 5 n. 6 per due violini e basso continuo HWV 401 Salve Regina per soprano, due violini HWV 241 Sonata in Sol minore per viola da gamba e basso continuo HWV 364b Coelestis dum spirat aura Mottetto in festo S.Antonio da Padua per soprano, due violini e basso continuo Trio sonata in Sol minore per due violini e basso continuo (Dresden) HWV 393 Suite per clavicembalo n. 5 in Mi maggiore HWV 430 O Qualis de Coelo Sonus per soprano, due violini e basso continuo HWV 293 

Un altro appuntamento “prezioso” con il Festival Barocco di Viterbo che stasera alle ore 21.00 proporrà un vero gioiello della musica barocca.

Nell’antica Chiesa di Santa Maria in Castello di Tarquinia, risuoneranno le note e le parole de Le Cantate di Vignanello composte da Haendel nell’estate del 1707, quando il musicista tedesco soggiornò per due anni nel Castello Ruspoli di Vignanello, amena cittadina del viterbese, alle dipendenze del marchese Francesco Maria Ruspoli. Il programma che quest’anno viene proposto da Emma Kirkby e dal celebre complesso inglese London Baroque è interamente dedicato alla Musica da camera di Haendel (Sonate e Triosonate): ma quello che stimola particolarmente è la presenza di tre composizioni per soprano, due violini e basso continuo che hanno avuto la loro prima esecuzione nel giugno del 1707 presso il Castello del Principe Ruspoli a Vignanello, presso il quale il “Sassone” era ospite in quel periodo così fecondo per lui e che nel triennio 1707-9 di permanenza in Italia lascerà un segno profondo nella sua maturazione stilistica. Si tratta, in primis, del celebre e splendido Salve Regina completato in quei giorni a Vignanello e presentato probabilmente il 17 giugno.

Successivamente il Mottetto Coelestis dum spirat aura per la solennità di S. Antonio da Padova che cade il 13 giugno (e in quel giorno stesso quindi eseguito) ed infine O Qualis de coelo Sonus che fu ascoltato la prima volta il 12 giugno. Secondo U. Kirkendale, Haendel, facendo visita alla vicina Vallerano, dove nella Chiesa della Madonna del Ruscello è collocato uno splendido e monumentale organo seicentesco, il successivo 18 giugno avrebbe di nuovo eseguito almeno due di queste composizioni: una ulteriore importante traccia della presenza di Haendel nella Tuscia.    

Tra le aspettative giovanili di Emma Kirkby non vi era certo quella di diventare una cantante professionista. Durante gli studi classici a Oxford e successivamente in qualità di insegnante, Emma cantava per diletto in cori o piccoli gruppi, sentendosi a proprio agio soprattutto nel repertorio rinascimentale e barocco. Nel 1971 è entrata a far parte del Taverner Choir e nel 1973 ha avuto inizio la protratta collaborazione con il Consort of Musicke. Emma ha partecipato alle prime registrazioni Decca Florilegium sia con Consort of Musicke, sia con l’Academy of Ancient Music, in un periodo in cui gran parte dei soprani formati nei college non ricercavano un suono adeguato agli strumenti di musica antica. Ciò l’ha spinta a individuare un approccio personale, grazie anche al grande aiuto fornito da Jessica Cash di Londra, nonché dai direttori, colleghi cantanti e strumentisti con cui ha collaborato nel corso degli anni.

A tutt’oggi ha realizzato più di un centinaio di registrazioni di ogni genere, a partire dalle sequenze di Hildegard von Bingen ai madrigali del Rinascimento italiano e inglese, fino alle cantate e agli oratori del periodo barocco, nonché alle operedi Mozart e Haydn. Tra le registrazioni più recenti ricordiamo “Opera Arias and Ouvertures” di Händel per Hyperion, le “Cantate nuziali” di Bach per Decca e le “Cantatas 82a e 199” di Bach per Carus.     Il London Baroquesi è costituito nel 1978 affermandosi come uno dei più importanti ensemble di musica barocca in ambito internazionale. La frequenza dei concerti e l’assiduità con la quale il gruppo si esibisce, ha favorito il sorgere di un affiatamento paragonabile a quello di un consolidato quartetto d’archi.

Il gruppo è stato invitato dai più importanti festival di musica antica in Europa ed è stato ospite di trasmissioni televisive e radiofoniche in tutto il mondo con frequenti tournèe in Giappone e negli Stati Uniti. Il repertorio dell’Ensemble spazia dalla fine del sedicesimo secolo all’epoca di Mozart e Haydn e affianca opere sconosciute a grandi capolavori della letteratura da camera del periodo barocco e classico.

Nel corso della stagione 2008/2009 il gruppo si è esibito in Inghilterra, Spagna, Svezia, Svizzera, Germania, Olanda, Ungheria, Abu Dhabi, Canada e, assieme ad Emma Kirkby, anche in Francia,Croazia, Slovenia, Italia, Cina, Turchia eSingapore. L’ensemble è stato inoltre ospitedei festival di Edimburgo, Salisburgo,Bath, Beaune, Innsbruck, Utrecht, York eAnsbach. Il gruppo registra per l’etichetta BIS ed ha alle spalle una lunga collaborazione con l’etichetta Harmonia Mundi France. Le recenti produzioni discografiche hanno riscosso ampi e lusinghieri consensi dalla critica di settore.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Spettacolo

Viterbo Sotterranea, “Speciale EMusic”, viaggio internazionale tra arte e scienza

"Viterbo Sotterranea" dove è stato realizzato il 1° cd registrato, al mondo, da un gruppo di...

VITERBO, CINEMA LUX / chiude in bellezza il Festival Sociale

Ultime news Viterbo - UnoNotizie.it - Al Cinema Lux di Viterbo in Viale Trento nel mese di novembre...

CARBOGNANO, TEATRO BIANCONI / grande successo per "La matematica dell'amore" con Michele La Ginestra e Edy Angelillo

Non volava una mosca, domenica Pm,  17 Novembre, a Carbognano,  al Teatro Bianconi, alla...

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA / oltre 100.000 spettatori all’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

Dopo il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma, la...

SOVANA IN ARTE / al via l’undicesima stagione della rassegna “Sovana in Arte” a Palazzo Bourbon del Monte

Ultime news - Unonotizie.it - Nella magnifica “Città di Sovana”, splendido borgo medievale che...

SANREMO 2019 / gli ascolti e la classifica parziale della terza serata del Festival di Sanremo 2019

Ultime news - Unonotizie.it - Sono stati 9 milioni 409 mila, pari al 46.7% di share, gli spettatori...

FESTIVAL SANREMO 2019 / la classifica parziale della seconda serata di Sanremo 2019

Ultime news - UnoNotizie.it - Quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria della...

SANREMO 2019, PRIMA SERATA/ il Festival di Sanremo 2019 parte con il 49.5% di share, ascolti in calo

Ultime news - unoNotizie.it - La prima serata del Festival di Sanremo 2019, il secondo targato...