Sarà il “patriarca” della musica Barocca, il grande Gustav Leonhardt, a chiudere la trentanovesima edizione del Festival Barocco di Viterbo.


GUSTAV LEONHARDT clavicembalo
Johann Kaspar Kerll (1627 - 1693)
Toccata di durezze e ligature
Henry Purcell (1659 - 1695)
Suite in Re maggiore, Prelude, Allemande, Hornpipe
Voluntary in Sol maggiore
Johann Pachelbel (1653 - 1706)
Fantasia in Mi bem. maggiore
Tre Fughe
Georg Böhm (1661 - 1733)
Ciaccona in Sol maggiore
Suite in Fa minore
Allemanda, Corrente, Sarabanda
Jean-Henri D’Anglebert (1629 - 1691)
Suite in Sol maggiore (1689)
Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Giga, Gagliarda, Ciaccona

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)
Quattro Piccoli Preludi
Wer nur den lieben Gott lässt walten, BWV 691
Suite in Mi minore “Für das Lautenwerke”, BWV 996
Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda Bourrèe, Giga

Sarà uno dei più straordinari e raffinati interpreti della letteratura per strumento a tastiera composta tra il Seicento e il Settecento, il grande Gustav Leonhardt, a chiudere venerdì 9 ottobre alle 21.00, nella splendida Cattedrale di San Lorenzo di Viterbo, questa Trentanovesima edizione del Festival Barocco 2009. Ricchissimo il programma per questa serata proposto dal maestro olandese, repertorio dedicato ai grandi maestri del barocco nord europeo e in particolare a Johann Sebastian Bach. Nella prima parte del concerto Gustav Leonhardt sarà impegnato nell’esecuzione di alcune importanti opere di grandi compositori che furono dei precursori del grande compositore tedesco, come la Toccata di durezze e ligature di  Johann Kaspar Kerll (a cui Bach molto si ispirò tanto), la Ciaccona in Sol maggiore e la Suite in Fa minore di Georg Böhm (noto per lo sviluppo della partita corale), la Suite in Re maggiore, o la Voluntary in Sol maggiore di Henry Purcell.

Di Johann Sebastian Bach, a cui il grande interprete olandese dedica la seconda parte del concerto, si potranno ascoltare tra le più importanti composizioni per organo e clavicembalo: Quattro Piccoli Preludi, il Preludio per Organo Wer nur den lieben Gott lässt walten, BWV 691 e la Suite in Mi minore “Für das Lautenwerke”, BWV 996

GUSTAV LEONHARDT è stato definito il Patriarca della musica barocca nel mondo. Nato in Olanda, ha intrapreso lo studio dell’organo e del clavicembalo presso la Schola Cantorum di Basilea con Eduard Müller. È stato in seguito nominato professore all’Accademia di Vienna (1952-1955) e al Reale Conservatorio di Amsterdam (1954).
Leonhardt si è esibito in tutti i maggiori centri musicali d’Europa ed ha compiuto numerose tournèes negli Stati Uniti, in Giappone e in Australia. Ha pubblicato vari studi di carattere musicologico che comprendono importanti saggi su  "L’Arte della Fuga” di Bach e sulle opere di Froberger; ha inoltre curato l’edizione della musica per strumenti a tastiera di Jan Peterszon Sweelinck. Professore ospite all’Università di Harward nel 1969, ha ricevuto, insieme a Nikolaus Harnoncourt, il Premio Europeo Erasmus. Ha fondato nel 1955 il Leonhardt Consort divenendo uno dei maggiori  interpreti delle opere di Johann Sebastian Bach. Unitamente a Nikolaus Harnoncourt, Leonhardt è riconosciuto come uno dei pionieri della pratica della esecuzione storica. Tra il 1971 ed il 1990, ha realizzato il progetto unitamente a Harnoncourt dell’incisione di tutte le cantate di chiesa di J. S Bach.

Ha inoltre ricevuto cinque dottorati honoris causa, l’ultimo dei quali dall’Università di Padova ed è stato nominato, nel 1999, in contemporanea con la sua prima apparizione al Festival Barocco, Accademico Onorario di S. Cecilia. Il suo catalogo discografico comprende oltre 180 titoli. Nel film “Cronaca di Anna Magdalena Bach” (Das Tagebuch der Anna Magdalena Bach) di Jean-Marie Straub (1967) ha partecipato non solo in qualità di interprete ma anche in veste di attore nel ruolo di Bach. Nel 2008 è stato nominato Accademico filarmonico ad honorem dell’Accademia Filarmonica di Bologna.

- Uno Notizie Viterbo -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Spettacolo

SPOLETO, LA MUSICA AL CENTRO DEL FESTIVAL DEI DUE MONDI 2021

La sessantaquattresima edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto, la prima a firma della...

Viterbo Sotterranea, “Speciale EMusic”, viaggio internazionale tra arte e scienza

"Viterbo Sotterranea" dove è stato realizzato il 1° cd registrato, al mondo, da un gruppo di...

VITERBO, CINEMA LUX / chiude in bellezza il Festival Sociale

Ultime news Viterbo - UnoNotizie.it - Al Cinema Lux di Viterbo in Viale Trento nel mese di novembre...

CARBOGNANO, TEATRO BIANCONI / grande successo per "La matematica dell'amore" con Michele La Ginestra e Edy Angelillo

Non volava una mosca, domenica Pm,  17 Novembre, a Carbognano,  al Teatro Bianconi, alla...

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA / oltre 100.000 spettatori all’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

Dopo il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma, la...

SOVANA IN ARTE / al via l’undicesima stagione della rassegna “Sovana in Arte” a Palazzo Bourbon del Monte

Ultime news - Unonotizie.it - Nella magnifica “Città di Sovana”, splendido borgo medievale che...

SANREMO 2019 / gli ascolti e la classifica parziale della terza serata del Festival di Sanremo 2019

Ultime news - Unonotizie.it - Sono stati 9 milioni 409 mila, pari al 46.7% di share, gli spettatori...

FESTIVAL SANREMO 2019 / la classifica parziale della seconda serata di Sanremo 2019

Ultime news - UnoNotizie.it - Quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria della...