Il cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa.Un itinerario naturalistico di rara bellezza tra boschi, sorgenti e castelli medioevali
Con la partecipazione straordinaria dello scrittore Antonello Ricci che interverrà, lungo il percorso, su "Storie e leggende viterbesi. Dalla Bella Galiana al giullare Frisigello"

Tra le moltissime adesioni pervenute, e che stanno continuando ad arrivare hanno dato la loro adesione anche il presidente dell'Amministrazione provinciale Alessandro Mazzoli, il sindaco di Viterbo Giulio Marini, gli assessori comunali Giovanni Arena e Fabrizio Purchiaroni


Passeggiata naturalistica sulle vie dell’esilio di Santa Rosa organizzata dall’Associazione culturale TakeOff presieduta da Silvio Cappelli.

L'iniziativa culturale ha lo scopo di valorizzare la storia, la tradizione e le emergenze archeologiche legate alle vie dell'esilio di Santa Rosa da Viterbo, avvenuto nel mese di dicembre 1250, nel territorio di competenza dei comuni di Viterbo, Soriano nel Cimino e Vitorchiano. La manifestazione si articolerà in tre giorni (sabato 30, domenica 31 agosto e lunedì 1 settembre 2008). Lungo il percorso, che verrà effettuato a piedi per un tragitto totale di circa 60 km, verranno visitati siti di interesse storico e artistico, non raggiungibili con i normali mezzi di trasporto (l'antica strada per Soriano all'interno dei boschi della Palanzana, Roccaltia, antiche fontane, romitori dei Monti Cimini, la chiesa della Trinità, il castello di Fratta e il sito archeologico di Corviano.
Dal punto di vista storico l'esilio di Santa Rosa è iniziato, secondo le fonti più autorevoli (descritto anche sulla Vita I), il 4 dicembre 1250 e si è concluso nei primi giorni del gennaio successivo.

“A fine mese ripeteremo quest’esperienza bellissima e unica, – afferma l’organizzatore Silvio Cappelli – con soddisfazione ed entusiasmo, perché ci offre l’opportunità di ripercorrere il sentiero che la nostra Santa patrona, umiliata dal podestà di Viterbo, effettuò tantissimi anni fa. Un’iniziativa che unisce i tre territori di Viterbo, Soriano nel Cimino e Vitorchiano. Un’occasione per stare insieme e in pace con gli altri, con solidarietà, condividendo le fatiche del percorso e assaporando i piaceri semplici e meravigliosi che la natura ci offre. Arrivare a destinazione, come nella vita, scegliendo la strada migliore in compagnia degli altri. E anche il nostro viaggio, in cammino passo dopo passo, è un po’ la metafora della nostra vita”.

Programma:

1° giorno (sabato 30 agosto) - partenza a piedi da Viterbo ore 9 destinazione Soriano nel Cimino. Si visiteranno l’antica chiesa della SS. Trinità all'interno del bosco, antiche fontane scavate nella pietra, romitori ed emergenze archeologiche situate lungo l’antico sentiero che congiungeva i due centri abitati. Colazione offerta dalla Proloco di Soriano nel Cimino. Si visiterà anche il centro storico sorianese e, in particolare, l’antico Castello Orsini e la “cuna” di Santa Rosa.

2° giorno (domenica 31 agosto) - partenza a piedi ore 9,00 circa da Soriano nel Cimino con destinazione Vitorchiano. Lungo il percorso si visiteranno i resti dell’antico Castello di Fratta, la zona archeologica di Corviano l’antica chiesa di San Michele arcangelo, la Casa di santa Rosa e il centro storico di Vitorchiano .

3° giorno (lunedì 1 settembre). La partenza a piedi, prevista per le ore 9,00 circa da Vitorchiano con destinazione Viterbo. Colazione offerta dalla Proloco di Vitorchiano. Si visiteranno l’antica stazione del paese, il convento della Palanzana, i luoghi legati alla storia di Santa Rosa e il centro storico di Viterbo.

Questa iniziativa è ormai diventata un appuntamento con cadenza annuale, con grande partecipazione di persone, che si ripete, ormai, da 5 anni a questa parte.

Info: Associazione culturale TakeOff
Silvio CAPPELLI
(338 2129568)

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...