Successo oltre le aspettative per la quarta edizione del “Cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa”. Circa 150 le persone che hanno aderito all’iniziativa, nei tre giorni del trekking, organizzata dall’Associazione culturale Take Off per rievocare il percorso fatto dalla Santa patrona viterbese nel mese di dicembre 1250. Ieri, nella sontuosa Sala consiliare del Comune di Vitorchiano, il sindaco Gemini Ciancolini ha voluto salutare tutti i partecipanti all’ultima tappa verso Viterbo. “ E’ nelle mie intenzioni – ha detto il primo cittadino vitorchianese – valorizzare ancora di più la tradizione e il culto verso Santa Rosa, ricordando il suo passaggio  nel nostro paese, dove sono stati compiuti, tra gli altri, il miracolo dell’ordalia del fuoco e della guarigione della cieca Delicata. Per questo, sulla sua casa all’interno del centro storico medioevale, identificata per trasmissione orale popolare, abbiamo apposto delle iscrizioni in pietra a ricordo del suo passaggio. Inoltre stiamo cercando di allestire uno spazio per i visitatori, completo di pannelli esplicativi e immagini relativi al suo esilio. Proprio in questi giorni la nostra amministrazione sta tentando di acquisire un antico dipinto, di proprietà di una famiglia nobile viterbese, raffigurante il miracolo della trasformazione del pane in rose”. L’opera, con la probabile immagine di Santa Rosa da Viterbo, misura 62 per 90 centimetri ed è attribuibile, secondo gli esperti, al pittore Domenico De Angelis da Ponzano Romano vissuto nel Settecento. La tecnica di esecuzione, secondo gli esperti consultati, e una comparazione con un altro dipinto conservato nel duomo di Gallese, farebbe pensare proprio al maestro di Ponzano.  La giornata per i partecipanti alla rievocazione dell’esilio di Santa Rosa, si è conclusa splendidamente. Sedici chilometri percorsi all’interno deo boschi costeggiati dalle strade Gramignana, Montecchio, Piscine, Costa Volpara e Palanzana. Alla fine foto di gruppo e un ristoro presso il Ristorante “Il Molino” di Viterbo. Appuntamento, per tutti, per il prossimo anno nei giorni 29, 30 e 31 agosto.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...