I
l Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia aderisce all'evento europeo  ''La Notte dei Musei''. Il 15 maggio, porte aperte dunque gratuitamente in orario serale e notturno, per permettere di visitare in tutta tranquillità l'affascinante museo dedicato alla grande civiltà degli Etruschi.

Un'occasione da non lasciarsi sfuggire per ammirare, oltre all'oro degli Etruschi, meravigliosi vasi di Etruria e Grecia, imponenti sarcofagi, i famosi Cavalli Alati e alcune tombe dipinte etrusche a suo tempo ricollocate nella loro grandezza naturale in una sala del Museo.   

In occasione della notte dei musei il Museo Archeologico di Tarquinia rispetterà un'apertura non-stop dalle 8,30 alle 2 di notte. L'ingresso sarà gratuito a partire dalle ore 20,00 all'una di notte (orario di chiusura della biglietteria). Il Museo potrà essere visitato fino alle ore 2.

Ricordiamo inoltre, che usualmente il museo rispetta il seguente orario: 8.30 -19.30 (chiusura biglietteria 18.30).

Info biglietteria: Museo Nazionale Archeologico, P.zza Cavour � Tarquinia (VT), tel. 0766.850080



Il Museo Archeologico nazionale di Tarquinia, ricco di preziosi tesori, � ospitato presso il rinascimentale palazzo  Vitelleschi nel centro storico di Tarquinia. E nel mezzo del cortile si trova un pozzo ottagonale, su cui � scolpito in bassorilievo lo stemma dei Vitelleschi. Nei due ambienti al pianterreno, sono esposti importanti reperti funerari tra cui sarcofagi e sculture appartenenti a importanti famiglie etrusche.

Al primo piano � esposta una ricca collezione di reperti, che vanno dal periodo villanoviano a quello romano, con importanti testimonianze di pittura greca ed etrusca: vaso di Bocchoris (VII-Vl secolo a.C.), vasi greci a figure nere del VI secolo a.C. e attici a figure rosse.


Nella sala posta al secondo piano, che � stata finemente restaurata  e aperta al pubblico nel 2002, � possibile ammirare la famosa e armoniosa scultura dei cavalli alati. I cavalli alati rappresentano nel mondo intero l�eleganza dell�arte etrusca e il suo ritrovamento risale al 1936 nei pressi dell�Ara della Regina, nell�antica Civita. Originariamente era collocata sul frontone del tempio dell�Acropoli.

In fondo al loggiato si possono ammirare le meravigliose pitture provenienti da quattro tombe: delle Bighe, del Triclinio, delle Olimpiadi, della Nave. Le tombe appartengono alla Necropoli di Monterozzi, patrimonio dell�Umanit� Unesco.



- Ultime notizie, Tarquinia (Lazio) - Ultime news eventi cultura Etruschi


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...