In questi giorni, abbiamo letto le dichiarazioni del Sindaco di Tarquinia, il quale in ogni occasione ribadisce che effettuerà un monitoraggio delle emissioni inquinanti prodotte dalla centrale a carbone di Civitavecchia.

La quantità di inquinamento che uscirà dai camini di quella centrale è impressionante e i danni che provocherà sono noti a tutti.

Nonostante ciò, la maggioranza che guida il Comune si nasconde dietro la parola magica monitoraggio, come se “monitorare” l’inquinamento volesse dire mettere al riparo dai danni la salute e l’economia di questo territorio.

Ricordiamo agli immemori, che una quindicina di anni fa venne installato un pannello video a piazzale Europa, dove in tempo reale i cittadini potevano leggere i dati sulle emissioni inquinanti registrati dalle centraline di rilevamento.

La gente si fermava incuriosita, con il naso all’insù, ad osservare lo scatolone di ferro e vetro, tentando l’impresa impossibile di interpretare correttamente i dati che apparivano sul video.

Poco tempo dopo, lo scatolone cessò di funzionare, la gente si scordò anche di questa novità e continuò tranquillamente a respirare il veleno che usciva dalle ciminiere delle centrali di Civitavecchia e Montalto di Castro.

La gigantesca scatola, ormai inservibile e coperta di escrementi dei piccioni, fu rimossa tre anni fa quando il Comune effettuò i lavori di restauro di piazzale Europa.

Certo, oggi i cittadini possono leggere i dati registrati dalle centraline sul sito internet dell’Arpa Lazio.

Ma a cosa serve sapere quanto era inquinata l’aria ieri, se l’abbiamo già abbondantemente respirata e le sostanze inquinanti sono ormai all’interno dei nostri polmoni?”

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...