Tuscia, Viterbo, quartiere Pianoscarano, ultime notizie turismo – UnoNotizie.it - Il caratteristico quartiere di Pianoscarano è uno dei più antichi del centro storico di Viterbo e, ancora oggi, ha mantenuto praticamente intatta la sua fisionomia originaria. L’antico nome “Vico Squarano” sembra derivi dal termine longobardo “squara”, cioè schiera, e potrebbe riferirsi al luogo dove erano accampate le truppe durante la dominazione longobarda. Ciò fa pensare che la contrada fosse già abitata nella seconda metà dell’VIII secolo. Il torrente Paradosso separava il quartiere dal resto della città a cui Pianoscarano era collegato tramite un ponte che tutt’ora permette il raggiungimento del quartiere San Pellegrino.

L’elemento distintivo della piazza principale di Pianoscarano è la fontana, costruita sui resti di una più antica distrutta durante una sommossa avvenuta nel 1367, durante il pontificato di Urbano V. Nel periodo in cui il papa si trovava in città con la sua corte, un servo lavò un cane nella fontana, provocando una violenta rivolta da parte degli abitanti del quartiere. La reazione del papa fu molto dura: ordinò che venisse demolita la fontana, che venissero bruciate le case dei responsabili della sommossa e che fossero abbattuti i merli delle mura a difesa del quartiere.

La fontana appartiene alla tipica forma “a fuso”, è cioè formata da una vasca circolare e da un elemento centrale affusolato composto da una colonna liscia con capitello a motivi floreali che sorregge un prisma esagonale sui cui lati si aprono degli archetti con al centro sculture raffiguranti leoni. La parte terminale del fuso è sorretta da un tronco di cono scolpito con figure di santi.

A Pianoscarano si trova inoltre una delle chiese più belle della città: la chiesa di Sant’Andrea, citata già in alcuni documenti del IX secolo. Sul primitivo edificio se ne impiantò un altro verso la metà del XII secolo ma l’originale struttura romanica ha subìto nei secoli molti restauri e manomissioni. L’attuale aspetto della chiesa è inoltre frutto di ricostruzioni successive ai bombardamenti del 1944 quando un attacco aereo distrusse la parte centrale dell’edificio. Tramite un portico a tre arcate si entra nell’interno a navata unica e tetto a capriate. L’ambiente si sviluppa nel senso della larghezza con un presbiterio rialzato al quale si accede da una grande scalinata ai lati della quale si scende nell’antica cripta. Questa presenta una copertura con volte a crociera sorrette da capitelli con elementi fogliati stilizzati di matrice cistercense. Sulle pareti sono anche visibili tracce di affreschi duecenteschi che un tempo coprivano l’intera superficie muraria.i

Informazioni e prenotazioni visite guidate:
Tesori d’Etruria, piazza della Morte 1, Viterbo
Tel. 0761 22 08 51
welcome@tesoridietruria.it

Per avere maggiori informazioni  su altre visite guidate con le guide turistiche abilitate della Tuscia e sugli altri servizi offerti da Tesori d'Etruria, anche nel nostro nuovo punto di accoglienza a Civita di Bagnoregio, visitate il sito www.tesoridietruria.it o seguiteci su Facebook.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...

TARQUINIA, NUOVO LIBRO SILVANO OLMI / sabato 26 gennaio presentazione di “Non solo la Ciociara” sulle violenze di guerra

Ultime news - unoNotizie.it - Sarà presentato sabato 26 gennaio 2019, alle 17, nella sala del...

TUSCIA, PARCO ARCHEOLOGICO VULCI / la Regione Lazio si impegna a sostenere il Parco Archeologico di Vulci

La Regione Lazio per tramite dell’assessore al bilancio Alessandra Sartore ha dichiarato,...