Contattaci Associazioni
iscriviti alla newsletter iscriviti alla newsletter diventa fan di unonotizie su facebook diventa fan
cerca   
home | attualità | CULTURA | salute | ambiente | agroalimentare | turismo | sociale | spettacolo | scienza-tech | sport | mistero | eventi
ULTIME NOTIZIENORD ITALIA |CENTRO ITALIA |SUD ITALIA |LAZIO |TUSCIA
SOVANA / 16-05-2017

SOVANA, EVENTI NELLA MAREMMA TOSCANA / mostra d'arte contemporanea al Palazzo Pretorio di Sovana



Ultime news - Unonotizie.it - Presso il Museo di San Mamiliano e il Palazzo Pretorio a Sovana è in corso in questi giorni la mostra d'arte contemporanea dal titolo "SEDIMENTAZIONI" a cura di SALVATORE ENRICO ANSELMI (critico d'arte) e degli artisti DEMAS, PIZZI, RICCIONI, TATA.

Le opere resteranno in mostra fino al 18 giugno con orario 10:00 -13:00/15:00 - 19:00

Nell’antichità, nel Medioevo e ancora in età moderna gli interventi antropici hanno secato la roccia tufacea, tracciando un circuito viario, un ‘sistema vascolare’ di fenditure finalizzate alla comunicazione, hanno colonizzato aree urbane, hanno rivestito le architetture di ‘panni fittili’, hanno fortificato il territorio con arroccamenti e mura urbiche, hanno lasciato i segni simbolici della devozione religiosa in pievi di pietra austere e sacrali. A questo substrato si unisce e con questo si armonizza, secondo finalità dialettiche, l’intervento di quattro artisti contemporanei, Massimo De Angelis-Demas, Maria Pizzi, Luigi Riccioni e Maria Grazia Tata, che percepiscono e rendono reattive le suggestioni del passato, celebrano i rinvenimenti e le emergenze delle civiltà, colloquiano con questi attraverso le individuali semantiche.

Sedimentazioni non vuole istituire soluzioni di continuità ma condurre al dialogo le diacronie per farle confluire in un andamento sincronico. Le forme ravvisate dai quattro artisti divergono. Comune è l’atto di trarre dal contesto preesistente il movente ispiratore.

Demas interpola le superfici bidimensionali con la tridimensionalità delle sovrapposizioni, degli assemblaggi, della massività e della trasparenza, dell’addizione e della compresenza. Polisemica e variegata è la sua produzione. I grafismi che ricordano l’inchiostratura xilografica coesistono con il senso costruttivista dei volumi e delle forme totemiche. Maria Pizzi e Luigi Riccioni trattano in via prevalente la strada di decodifica della suggestione di Eros e Thanatos evocata dalle due statuette degli amanti, avvinti da una damnatio che continua a legarli, esposti nel museo di San Mamiliano.

Info: Museo Archeologico di San Mamiliano – Palazzo Pretorio Sovana (Grosseto); Orario mostra: 10.00 -13.00/15.00 -19.00 chiuso mercoledì


torna a Ultime notizie cultura storia archeologia Torna a: Ultime notizie cultura storia archeologia invia ad un amico Invia ad un amico stampa Stampa
commentiCommenti inserisci un commento Inserisci un commento
  nessun commento...





autorizzazione n°7/08 Registro Stampa Tribunale di Viterbo
Iscrizione Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) al numero 18164
direttore responsabile Sergio Cesarini
P.Iva 01927070563
© Copyright 2017 Euriade s.r.l.
archivio notizie | video archivio | siti utili | sitemap | Livescore | Poggio Conte | UnoNotizie.com