SCARPINO - GENOVA (UnoNotizie.it)

"Prima di esprimere un giudizio definitivo sul nuovo gassificatore giapponese, attendiamo di conoscere la valutazione della commissione comunale sulle reali possibilità offerte da questo impianto". Questo il commento di Maurizio Ferraioli, responsabile per la Liguria dell'Italia dei Diritti, a seguito della soluzione avanzata dal comune di Genova per risolvere l'annoso problema dello smaltimento dei rifiuti nella Regione.

Un gassificatore nuovo, da costruire nella zona di Scarpino, e capace, a quanto pare, di bruciare una quantità maggiore di rifiuti rispetto ai tradizionali termovalizzatori e con un impatto ambientale ridotto. "Partendo dalla considerazione che l'Italia dei Diritti è da sempre contraria a qualsiasi forma di inceneritore di vecchia generazione - continua Ferraioli - siamo convinti che la soluzione migliore non risieda in nuove tecnologie importate dall'estero, ma in un incremento della raccolta differenziata".

E aggiunge: "Dobbiamo arrivare alla cosiddetta soglia dei 'rifiuti zero', la cui massima espressione è la raccolta porta a porta perché, anche se apparentemente più onerosa, essa porterebbe ad una reale diminuzione dell'impatto ambientale causato dallo smaltimento dei rifiuti". Una soluzione che secondo l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro avrebbe risvolti positivi anche per i cittadini: "Spesso si pensa a risparmiare i soldi pubblici attuando scelte sbrigative, ad esempio cercando nuovi sistemi di incenerimento, ma non dobbiamo dimenticarci della salute dei cittadini, perché quello che risparmiamo bruciando e inquinando l'atmosfera, lo spendiamo dopo per curare le tante e gravi malattie causate da polveri inquinanti come la diossina."

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani smascherano speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...