Viterbo, ultime news - “Un bilancio più che positivo. Sono davvero molto soddisfatto della risposta che la città  ha voluto dare alla manifestazione organizzata dal comune in occasione del 18°anniversario della scomparsa di Paolo Borsellino. Una manifestazione non urlata, ricca di simbologie e di quel rispettoso silenzio che fa più rumore di mille parole.”

E' la dichiarazione dell'assessore alle politiche sociali e giovanili Daniele Sabatini, a conclusione dell'iniziativa comunale racchiusa sotto il titolo di “io scelgo un futuro di legalità” e dedicata non solo al giudice Borsellino, ma a tutti i servitori dello Stato  che hanno sacrificato la vita nell'adempimento del loro dovere .
“La serata di sabato”, continua Sabatini, “quando abbiamo acceso il tricolore su palazzo dei Priori  e la scritta “io scelgo un futuro di legalità” sulla torre dell'Orologio in piazza del Plebiscito, c'era tanta gente a condividere quel momento tanto ricco di emozioni. Ragazzi, anziani, pensionati delle Forze dell'Ordine, intere famiglie a testimoniare con la loro presenza la  scelta consapevole di non dimenticare, ma soprattutto di volerlo davvero, un futuro all'insegna della legalità, per loro stessi e per le generazioni che verranno. Insieme, autorità e cittadini: insieme ad ascoltare il Silenzio suonato dalla Banda della Finanza, insieme davanti al braciere che è stato subito circondato  da tante piccole fiammelle accese dai presenti. Nella mattinata abbiamo distribuito oltre 2000 lumini, che molti hanno acceso sul davanzale  delle loro abitazioni. Successo ha ottenuto anche la scelta di creare l'accensione di fiammelle virtuali attraverso il sito del comune: chi non è potuto venire in piazza ha partecipato comunque. Sono rimasto colpito più che positivamente  da questa dimostrazione  collettiva di condivisione, anche perché la manifestazione si è svolta in un sabato di mezza estate, ricco di iniziative e di svaghi. Poteva passare inosservata, una cosa come un'altra in una qualsiasi serata estiva. Invece, in tanti hanno scelto di esserci: è un segnale importante  che ci sprona a fare ulteriori iniziative, anche di altro tipo, ma sempre e comunque tese alla promozione della legalità, soprattutto tra i giovani. Legalità non è soltanto combattere la mafia, ma impegnarsi per primi a creare le condizioni ogni giorno, nell'ambiente in cui viviamo e lavoriamo, per contrastare atteggiamenti legati all'ingiustizia, alla violenza, alla sopraffazione:  anche i più insignificanti.”



Uno Notizie, Tuscia - ultime news Viterbo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...