Rifondazione: Mancanza d'acqua e disagi? Iniziamo a parlare di indennizzi.
Domenica mattina in piazza Duomo Rifondazione Comunista terrà un banchetto per distribuire i moduli di richiesta d'assistenza gratuita all'ACU (Associazione Consumatori Utenti), che si è resa disponibile a dare battaglia per rendere ai cittadini quanto è loro dovuto.

Continua la mancanza d'acqua senza preavvisi a Fabrica di Roma, Rifondazione passa all'attacco chiedendo al Comune di prevedere forme di indennizzi per i danni che i cittadini stanno subendo.
Sono infatti molte le lavatrici e le lavastoviglie bruciate per colpa delle interruzioni non preannunciate. Decine anche i contatori che sono stati sostituiti perché guastati dai sedimenti contenuti nell’acqua. I continui sbalzi di pressione, dovuti alle bolle d’aria, staccano dalle tubature le incrostazioni che sporcano l'acqua (in teoria potabile), tanto da creare dei veri e propri tappi al filtro d'entrata che risultano fatali al contatore.
Non è tutto: visti i tanti lavori e le innumerevoli falle, le costanti e ripetute interruzioni del servizio, si ha un continuo passaggio di aria nella rete.
Ogni volta che manca l'acqua, dal rubinetto deve fuoriuscire una certa cubatura d'aria che fa girare il contatore. Ciò vuol dire che se le mancanze d’acqua si verificano spesso si ha pure la beffa di dover pagare uno sproposito di aria, più che la poca e pessima acqua.
Pensiamo ai tantissimi che da maggio hanno subito da trenta a cinquanta interruzioni. O ai tanti che più senza che con l’acqua in casa, o chi non la riceve praticamente per niente da mesi, come 2 famiglie a Via Peraccio, e probabilmente altri che non conosco.
Il Comune invece di fare un manifesto che non dice nulla, dovrebbe rendere ai fabrichesi alcune fondamentali spiegazioni.
Visto che il Sindaco non risponde mai, spero che l’assessore competente, Renato Alessi, dimostri un po' più di rispetto e spieghi come mai utilizziamo da due anni scavatrici private anziché il mezzo del Comune, che invece rimane parcheggiato ad ammuffire?
E’ vero che in questo modo le perdite causate all'ente potrebbero attestarsi sui 100mila euro. A quanto ammontano i mandati di pagamento per le prestazioni di ditte private di scavo?
Ma soprattutto, come mai la rete idrica è in rovina, visto che dal 1995 paghiamo sulla bolletta, oltrealle manutenzioni, anche il depuratore che non c'è? Tutti abbiamo versato ogni anno al gestore del servizio un 20-30% in più, che però non è diventato un depuratore, né stato accantonato e nemmeno è riuscito a garantire una manutenzione decente, visto che siamo al collasso della rete.
Ma allora in tutti questi anni che uso è stato fatto dei soldi?
Infine se il problema consiste nel “repentino e costante abbassamento del livello d'acqua di una falda”, che ci può anche stare, come mai allora le mancanze si verificano a scacchiere (e a rotazione) in giro per tutto il paese?
Lo sa Alessi che pianificare la mancanza d'acqua senza preavvisare la popolazione, oltre che incollerire (giustamente) la gente, costituisce anche un illecito?
Una cosa è certa: i cittadini devono tutelarsi e il Comune è bene che cominci a pensare a forme di indennizzo per i danni causati dalla sua pessima gestione del denaro pubblico e del servizio idrico.

Riccardo Fortuna
Partito della Rifondazione Comunista

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...