Sicurezza terza età Tuscia, ultime notizie Viterbo -
“Sono soprattutto gli anziani over 65 in Italia le vittime delle truffe. Il 70%  colpisce gli anziani soli. Il 40% colpisce gli over 60. Ma anche un’altra delle categorie  di persone, così dette deboli o più a rischio, è colpita per il 30% da questi scaltri malfattori, ed è data dai minorenni. ” Questi i numeri del fenomeno riferiti nel suo intervento dalla dr.ssa Rita Giorgi , durante la Conferenza , “Occhi aperti! Il Truffatore è in agguato” organizzata dalla UIL Pensionati di Viterbo e dal Centro Studi di Criminologia di Tyrris Onlus ,  che si è svolta il 18 novembre presso la sala delle conferenze della Camera di Commercio di Viterbo. “Le persone di una certa età, o meglio di una diversa età ”,  ha proseguito la criminologa, “sono spesso le vittime preferite per chi ha fatto di furti, raggiri e borseggi la propria professione.

E’ un mercato ampio e di facile accesso per i malfattori quello delle  persone di una “diversa età”. Ciò non vuol dire, però, che si debba andare in giro pensando esclusivamente a come difendersi da chiunque ci passi accanto, basta prestare un poco più di attenzione e mettere in atto alcuni accorgimenti che possono rendere più complicata l’azione di questi individui. Essere meno distratti e più vigili significa ridurre i margini di rischio.” 

Franco Palumbo, segretario della UIL Pensionati di Viterbo,  promotore dell’iniziativa, ne ha  illustrato le finalità rappresentando che tra le problematiche legate   alla terza età  si inseriscono nuovi elementi di preoccupazione che possono essere anche dati dalla percezione di  una minore sicurezza dell’ambiente sociale in cui si vive , per cui  diventa opportuno parlare insieme di questi fenomeni ed è per questo che la Conferenza “Occhi aperti! Il Truffatore è in agguato” avrà carattere itinerante. Sarà  infatti riproposta nei vari comuni della provincia, nello spirito di servizio che anima la UIL il Sindacato dei Cittadini. I prossimi appuntamenti saranno a Capranica,  Tuscanica e Tarquinia.

L’sssessore alle Politiche Sociali del Comune di Viterbo, Daniele Sabatini, che ha portato il saluto di tutti i sindaci dei comuni di cui Viterbo è il capofila, ha sottolineato come  iniziative di questo genere, proprio attraverso una minuziosa informazione si collocano fattivamente  nell’ambito della  prevenzione e di come la massima collaborazione tra Amministrazioni, Forze dell’Ordine e Organizzazioni della società civile, non può che  avvicinare sempre di più le Istituzioni alla gente, garantendo così  maggiori livelli di partecipazione e condivisione delle politiche sulla sicurezza. 

Il quadro della situazione sul nostro territorio è stato oggetto  dell’intervento del rappresentante  della polizia di Stato di Viterbo, il Sostituto Commissario Marco Buttinelli, che   portando la sua diretta testimonianza, codice  alla mano, ha spiegato i termini della legge riguardanti  i reati ascrivibili alle truffe e quali misure preventive adottare per evitare di cadere vittime di truffatori . E’ necessario che coloro che sono stati oggetto di truffe denuncino  senza timore o vergogna , perché solo così si può arginare un fenomeno in crescita. Il truffatore è un abile professionista che ricicla continuamente con le modalità delle sue azioni criminose.

A Viterbo, ha proseguito Buttinelli, pur non essendo in presenza di una  vera e propria  “emergenza truffe” e pur se sono accaduti fatti a volte anche eclatanti e  rimbalzati sulla cronaca nazionale, la Polizia di Stato non abbassa mai  la guardia, monitorando costantemente la situazione.  
“Incontri come quello di oggi permettono alle persone anziane di uscire dall’autoisolamento” ha concluso il segretario dei Pensionati UIL di Roma e del  Lazio, Francesco Saverio Crostella,  “Utilizziamo queste forme di cooperazione con le Amministrazioni e le Forze dell’Ordine. Attraverso la prevenzione e l’informazione  infatti si accresce  la consapevolezza e la conoscenza e si rinsaldano i vincoli di una solidarietà attiva che sappiamo quanto può essere  vitale proprio per la  terza età”.


Centro di Promozione Culturale Týrris O.N.L.U.S
Viterbo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...