“Abbiamo presentato oggi una mozione al Consiglio regionale affinché la Regione Lazio si faccia promotrice di tutte le iniziative istituzionali e politiche possibili per sostenere i 4300 ricercatori e ricercatrici del Lazio che grazie ad un emendamento del Governo, si vedono d'improvviso rigettati nel limbo della precarietà e dell'incertezza, dopo anni di promesse e nonostante l'avvio dei procedimenti di stabilizzazione”. Lo dichiarano in una nota i consiglieri regionali Peppe Mariani, Augusto Battaglia ed Enzo Foschi.

“Il Governo infatti - spiegano i consiglieri - all'interno della Finanziaria 2009, si accinge ad approvare un emendamento con il quale si sopprimono le disposizioni in materia di stabilizzazione del personale precario contenute nella precedenti finanziarie nazionali. Nonostante il cosiddetto emendamento ammazza precari sia stato prorogato a seguito delle mobilitazioni di questi giorni delle lavoratrici e dei lavoratori, gli effetti che questo determinerà sul futuro dei precari e sul nostro territorio sono allarmanti”.

“I ricercatori precari colpiti dal provvedimento di Brunetta solo nella nostra Regione sono 4300, senza considerare gli oltre 7000 lavoratori che provengono dal mondo dell'Università - proseguono i consiglieri - Dopo anni in cui si erano nutrite le aspettative di migliaia di giovani ricercatori e dopo l'avvio delle stesse procedure di stabilizzazione lavorativa, questo dietrofront del Governo costituisce un atto di estrema gravità: non solo perché rischia di disperdere un inestimabile patrimonio di conoscenze ed esperienze lavorative e scientifiche, maturate con sacrificio e in condizioni di precarietà estrema, ma anche e soprattutto perché rischia di mettere in ginocchio un settore come quello della Ricerca Pubblica rispetto al quale occorrerebbe casomai aumentare gli investimenti ed incentivare la stabilità professionale di chi vi opera”.

“Per questo motivo - concludono i consiglieri - attraverso la mozione che abbiamo presentato oggi chiediamo urgentemente che si apra un tavolo istituzionale con la presenza di tutte le parti coinvolte e si attivino tutte le iniziative possibili al fine di scongiurare una crisi di cui lo stesso Sistema Paese pagherebbe le conseguenze”.

Augusto Battaglia

Enzo Foschi

Peppe Mariani

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...