FACEBOOK, news, gruppi, Quand’è che i gruppi su facebook iniziano a diventare importanti per gli utenti? Ognuno di noi è iscritto a decine di gruppi – volontariamente o su invito di altri utenti – senza sapere neanche perché siano nati.
Alcuni sono temporanei, come quelli nati per l’organizzazione di una serata o un evento, altri servono a perorare una causa, solitamente nel sociale, molti altri sono semplicemente gruppi di amici, compagni di squadra o colleghi di lavoro.

Se questo strumento può essere utile per pubblicare contenuti o informazioni a cui possono accedere solo gli utenti accuratamente selezionati, può assumere importanza vitale per la diffusione di informazioni di carattere pratico.
Pensiamo ad una squadra di calcetto che deve organizzare una partita in ventiquattr’ore, cercando di mettere d’accordo molte persone. Oppure a diversi colleghi di lavoro che hanno bisogno di organizzare un lavoro urgentemente per il giorno seguente.

Non mancano, all’interno di scuole o università, gruppi ufficiali relativi ad una cattedra specifica, gestiti dal docente che sfrutta questo mezzo per dare comunicazioni. Ma i gruppi davvero utili per gli studenti sono quelli che nascono in parallelo: qui ci si scambiano consigli, appunti, informazioni pratiche – come l’orario e l’aula di un esame – le domande frequenti o racconti di esperienze dirette.

Nascono, quindi, delle vere e proprie comunità in cui chi ha più informazioni le mette a disposizione degli altri, che a loro volta collaborano per dare vita ad una solidarietà certamente indispensabile in moltissimi ambienti.
Recentemente, sono nati moltissimi gruppi per incentivare una ricerca attiva del lavoro: gli utenti – che solitamente non sono in una relazione di amicizia su facebook – si scambiano notizie su bandi, offerte di lavoro e relative a stage o tirocini, creando una rete di contatti intelligente e dinamica.

È proprio questo il risultato che dovremmo ottenere quando creiamo dei gruppi mirati ed invitiamo a partecipare utenti attivi e competenti o – quantomeno – che abbiano qualcosa da offrire agli altri.

Sara Appolloni

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...