Presso la Prefettura si è svolta la riunione della Commissione prevista dal “protocollo operativo per costituire una rete socio-istituzionale volta a contrastare il lavoro irregolare nell’edilizia pubblica e privata e favorire il rispetto delle norme di sicurezza nei cantieri”, sottoscritto in data 11 marzo 2008.

L’incontro, presieduto dal vice prefetto vicario Francesco Tarricone,  si è reso necessario anche per l’esigenza, segnalata dal Ministero dell’Interno, di assicurare massimo sostegno ai familiari delle vittime del lavoro, alla luce delle innovazioni normative previste dalla legge finanziaria 2007, che ha esteso il diritto al collocamento obbligatorio agli orfani o, in alternativa, al coniuge superstite di coloro che siano deceduti per incidente ossia per l’aggravarsi di infortuni sul lavoro.
Nel corso della riunione, cui hanno preso parte rappresentanti delle Forze dell’Ordine, della AUSL, della Direzione Provinciale del lavoro, della Camera di Commercio, dell’INAIL e dell’Agenzia delle Entrate, è stato fatto un primo punto della situazione, con la lettura dei dati relativi agli infortuni sul lavoro avvenuti in provincia nel corso dell’anno.
Dalla disamina delle notizie fornite,  si è evidenziato che l’edilizia non è al primo posto per gli infortuni che invece riguardano maggiormente  il settore della metal meccanica. E’ stato inoltre sottolineato che nel comparto agricolo si sono registrate diverse posizioni di lavoratori irregolari e che nel comprensorio ceramico di Civita Castellana si è registrato un alto tasso di malati di silicosi.
Alla data del 30 ottobre 2008 risultato ispezionati 335 cantieri. Di questi il 55,6% risulta non in regola. Sono stati inoltre redatti 195 verbali, contestati  329 reati ed effettuati 7 sequestri. I lavoratori presenti nei cantieri sono risultati essere 1199. Le notifiche di lavori edili, pervenute al servizio della AUSL di Viterbo che si occupa della materia, sono state 1127.
Come previsto dal protocollo, è stato attivato un progetto con l’obiettivo di sensibilizzare le amministrazioni comunali sui temi della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro anche con riferimento alle novità  introdotte dal testo unico (d.lgs.81/2008). Il progetto prevede incontri mirati  da tenersi presso le sedi comunali tra gli operatori del servizio di prevenzione, igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro e tecnici del settore lavori pubblici ed urbanistica.  

Sono stati invitati a partecipare agli  incontri i sindaci e i comandanti della Polizia Locale. E’ stata predisposta e testata una procedura telematica per la condivisione dei dati tra il predetto servizio e la locale Direzione Provinciale del Lavoro.
Al termine della riunione si è concordato di tenere nei prossimi giorni specifici incontri con le forze sociali e con i rappresentati dei settori lavorativi dell’ edilizia, dell’ agricoltura e della sanità, per concertare nuove ed ulteriori iniziative.

M. Rossi

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...