"La mia più grande ambizione è che ogni bambino in Africa vada a scuola perché l'istruzione è la porta d'ingresso alla libertà, alla democrazia e allo sviluppo" (Nelson Mandela).

 

Correva l’anno 1989 quando, il 20 novembre, venne approvata all’unanimità dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la Convenzione sui diritti dell’infanzia.

Quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia, che celebra l’anniversario della Convenzione, l’Associazione di solidarietà e cooperazione internazionale LVIA di Cuneo ricorda la possibilità di sostenere un bambino africano: «Il sostegno a distanza permette di migliorare le condizioni di vita dei bambini nei propri luoghi di vita. In Burkina Faso, in Mali, in Senegal, la LVIA si impegna a garantire l’istruzione di base e, grazie ai tanti sostenitori in Italia, 780 bambini stanno frequentando la scuola primaria» afferma Sandro Bobba, presidente della LVIA.

Le Nazioni Unite rilevano che nei tre paesi africani il tasso di analfabetismo arriva a sfiorare picchi dell’80%. Questa situazione si spiega con il costo delle tasse scolastiche e del materiale didattico, troppo elevato per la maggior parte delle famiglie di questi paesi dove la maggior parte della popolazione vive con meno di 2 dollari al giorno. Altre difficoltà sono legate alla mancanza di strutture, per cui sovente i bambini dovrebbero percorrere anche due o tre ore di cammino per raggiungere la scuola più vicina.

Le madrine e i padrini italiani aiutano le famiglie africane a pagare la retta scolastica, sostengono la struttura realizzando aule e servizi igienici e acquistano libri, quaderni, penne, matite e il necessario materiale didattico. Il contributo necessario per sostenere un singolo bambino è di 120 euro l’anno (Senegal e Burkina Faso), mentre con 500 euro l’anno è possibile sostenere un’intera classe (Mali e Burkina Faso).

Una volta l’anno, il padrino e la madrina ricevono notizie sul bambino o sulla classe sostenuta. 

A garanzia del sostenitore, la LVIA aderisce al ForumSad - Forum Permanente per il Sostegno a Distanza e ha sottoscritto la Carta dei Principi per il Sostegno a Distanza e la Carta Criteri Qualità SAD, codici di comportamento e autoregolamentazione a garanzia dei sostenitori e dei beneficiari del Sostegno a Distanza. È inoltre verificata dall’Istituto Italiano della Donazione, ente garante della trasparenza ed efficienza nella gestione dei fondi.

Per maggiori informazioni sul sostegno a distanza promosso dalla LVIA:

tel. 0171/696975;  sostegnoadistanza@lvia.it ; www.lvia.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...