“Sulla scuola materna di Santa Barbara dal Comune solo promesse non mantenute”. Il consigliere comunale del Partito democratico, Francesco Fersini, torna a interrogare, per la terza volta dall’inizio della consiliatura, la giunta Marini su questo tema.

 

“Mi rivolgo – dice – al sindaco e all’assessore Purchiaroni, per sapere qual è l’intenzione di questa maggioranza in merito alla scuola materna ed elementare nel quartiere di Santa Barbara, visto che sino ad oggi le promesse rivoltemi in risposta alle precedenti interrogazioni sono rimaste semplici, banali e vuote parole, che stanno vanificando nei cittadini la speranza che la scuola si realizzi. Prendo spunto dalle dichiarazioni che Marini ha fatto in una trasmissione televisiva, riguardanti l’intenzione di modificare il progetto Parrott”.

 

“Chiedo – continua - al sindaco e all’assessore competente: ci volevano otto mesi dall’inizio della legislatura, per comunicarci le presumibili intenzioni della giunta di modificare il progetto? Come  sarà modificato, con quali tempi e costi?  Ricordo che la precedente amministrazione avrebbe dovuto realizzare l’intero progetto con circa 3,5 milioni di euro, e per questo aveva preso un finanziamento di circa 1.680.000 euro dalla Cassa depositi e prestiti, di cui però circa 500.000 se ne sono andati per la realizzazione dell’attuale progetto che questa giunta dice oggi di voler modificare, mentre l’altra parte è servita per finanziare la ditta appaltatrice che rescisse il contratto a causa dei noti problemi e ritardi realizzativi del progetto stesso”.

 

“Oggi – aggiunge Fersini - nelle casse comunali giacciono gli avanzi di quel mutuo che ammontano a 1.360.000 euro ed un finanziamento di ulteriori 500.000 euro stanziati dalla Regione. L’ammontare del costo dell’intero progetto realizzato nel 2005 e che, ribadisco, ammontava a 3.500.000 euro, oggi leggiamo nel programma triennale 2008/2010 delle opere pubbliche essere lievitato a  5.500.000 euro”.

 

“Ma se -  domanda -  in tre anni di ritardo i costi del progetto sono lievitati di due milioni di euro e oggi la maggioranza ci dice di voler modificarlo causando ulteriori ritardi, allora quali saranno i costi finali dell’opera stessa? Ci si rende conto che questa lentezza decisionale sta costando un caro prezzo alle tasche dei cittadini viterbesi? Che è grave dopo otto mesi di governo che su un tema così importante per i cittadini e le famiglie di Santa Barbara l’amministrazione non ha ancora risposto concretamente e non ha preso alcuna decisione?”

 

A. Ronci

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...