Il prossimo 23 dicembre sarà una giornata speciale al reparto di Pediatria dell’ospedale di Belcolle. Per la verità una delle tante, date la passione, la professionalità e la sensibilità da più parti riconosciute agli operatori sanitari diretti da Massimo Palumbo. Ma proprio nell’antivigilia di Natale, quest’anno avrà luogo l’inaugurazione di una nuova stanza destinata all’attività ludica e il fatto merita di essere festeggiato a dovere.

Lo spazio ludico sarà gestito dai volontari di Arterapia, un progetto attivato inizialmente in forma sperimentale nell’ottobre 2002, mentre ora è già una realtà a tutti gli effetti. Ogni pomeriggio, infatti, dal lunedì al venerdì, gli operatori ludici, affiancati dalle volontarie del servizio civile, trascorrono alcune ore in compagnia dei bambini ricoverati, o durante l’attesa di visite specialistiche, proponendo giochi, piccoli laboratori, animazioni, teatrini, letture animate. L’obiettivo principale è rendere il bambino capace di affrontare la paura della malattia e del ricovero e di raggiungere al meglio la propria guarigione.

E’ stato possibile realizzare la nuova stanza di Arterapia grazie alla generosità, alla civiltà e all’infinito amore per il prossimo di un uomo che, pur non essendo riuscito a vincere la propria battaglia con la malattia, rimarrà a lungo presente nel ricordo e nella gratitudine di molte persone che lo hanno conosciuto.

A raccontare questa storia sono proprio i volontari di Arterapia.

“Nell’autunno appena trascorso - rivelano gli appartenenti del gruppo - un signore, Rosario Doria, è venuto a mancare dopo un periodo di sofferenza e dolore. Rosario, insieme a sua moglie, ha deciso di chiedere a tutti i suoi cari di non comprare fiori per l’imminente funerale, ma di raccogliere dei soldi da devolvere in beneficenza. E così è stato. La signora Doria, in accordo con le volontà di suo marito, ha infatti deciso di donare parte del denaro raccolto al nostro progetto in ospedale e così, dopo cinque anni di presenza presso l’Unità di Pediatria, abbiamo potuto finalmente adeguare l’arredamento della stanza alle esigenze dei bambini. Il 23 dicembre, quando Babbo Natale passerà a trovare i bambini ricoverati, ci saremo tutti per festeggiare il suo arrivo e per inaugurare la stanza, nella quale poseremo una targa in ricordo di Rosario Doria. E’ anche grazie a lui che potremo continuare a donare una sorriso ai piccoli di Belcolle”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...