Dodici settimane a Malta o in Spagna, per studiare una lingua straniera e svolgere un tirocinio nel settore turistico, alberghiero, congressuale, biologico, rurale e della promozione del patrimonio culturale e artistico. Nasce “Pass par tour”, progetto ideato per favorire la mobilità europea di giovani diplomati o laureati in cerca di lavoro, per offrire loro un’esperienza di formazione all’estero.
“Investire su un progetto come Pass Par Tour è importante da diversi punti di vista – afferma l’Assessore provinciale al Lavoro, Elisa Simoni – E’ un progetto che favorisce la mobilità europea dei giovani e quindi rappresenta un investimento sul futuro perché, in un mondo che cambia velocemente, è necessario adeguare alle nuove esigenze le nostre politiche di formazione e lavoro. Se è vero che stiamo vivendo un fenomeno di globalizzazione, allora vuol dire che la conoscenza non può avere confini nazionali. E proprio la conoscenza e la formazione rappresentano quanto di meglio posiamo trasmettere alle nuove generazioni”.

“Pass Par Tour – conclude l’Assessore Simoni -  è importante anche perché permetterà ai giovani che vivranno questa esperienza all’estero di acquisire nel settore turistico quelle competenze professionali che potranno poi essere spese nella nostra città e nei nostri territori provinciali, fortemente vocati al turismo”.
Il percorso si articola in 12 settimane di soggiorno all’estero e prevede una preparazione prima della partenza, un corso di lingua della durata di 4 settimane e un tirocinio di 8 settimane presso imprese, aziende o enti relativi al settore scelto dai ragazzi, per far loro vivere davvero l’attività economica e professionale locale. La Provincia finanzierà il viaggio internazionale A/R, l’alloggio, le assicurazioni, trasporti locali, sussidio per le spese del vitto, corso di lingua e tutoraggio.

Destinatari di Pass Par Tour sono 30 giovani diplomati e/o laureati (di primo o di secondo livello) di età compresa tra i 20 e i 30 anni inoccupati/disoccupati iscritti ai Centri per l’impiego della Provincia di Firenze (con esclusione del Circondario Empolese Valdelsa).
Saranno requisiti preferenziali per ottenere il finanziamento una spiccata motivazione e un  progetto personale e professionale relativo all'ambito di Pass Par Tour,  aver conseguito la laurea da non più di 18 mesi, aver maturato esperienza lavorativa nel settore di riferimento, non aver già usufruito di un finanziamento o di una borsa di studio per tirocini all’estero. Per promuovere le pari opportunità, viene riservato il 50% dei posti alle donne.
Le selezioni saranno effettuate nei mesi di novembre/dicembre 2009 a Novolab e consisteranno in una pre-selezione delle candidature sulla base dei requisiti formali e in un colloquio di natura conoscitiva e motivazionale finalizzato all’accertamento dei requisiti preferenziali. I soggiorni si svolgeranno poi da gennaio ad aprile 2010.

- Uno Notizie Firenze -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...