Iniziative in tutto il mondo per celebrare la “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”.
Direttamente dall’ONU la scelta di tale giorno in memoria delle tre sorelle Mirabal: Patria Mercedes, Minerva Argentina e Antonia Maria Teresa, che il 25.11.1960 furono violentate, bastonate, strangolate ed uccise in una piantagione di canna da zucchero, in quanto paladine della lotta di liberazione della Repubblica Dominicana alla dittatura.
Ovunque sono milioni le vittime di aggressioni e stupri. Tantissime anche in Italia, dove una donna su tre, tra i 16 e i 70 anni hanno subito almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita.

Capelli strappati, spinte, schiaffi, calci, pugni e persino morsi, violenze psicologiche: i partner sono responsabili della quota più elevata di tutte le forme di violenza fisica rilevate, che nella quasi totalità dei casi non vengono denunciate. Solo una volta su quattro, infatti, gli autori sono degli sconosciuti mentre ad ottenere con la forza rapporti sessuali, in circa il 70% dei casi sono mariti, padri e zii.
Un milione di donne hanno subito uno stupro o un tentato stupro.
La vita di molte ragazze e di molte donne continua ad essere spezzata, le loro capacità intellettive e affettive brutalmente compromesse ed il tema è ancora oggi cronaca pura. E’ un’emergenza sociale che ci obbliga ad intervenire e una battaglia da combattere fino in fondo.

Ricordiamo a tal proposito i tre provvedimenti varati dal Ministro Carfagna a tutela delle donne: il reato di stalking, l’inasprimento delle pene per il reato di violenza sessuale contro le donne e le misure contro la prostituzione.
In tale ottica il Dipartimento Donne de La Destra di Civitavecchia, parteciperà alla manifestazione che si terrà a Roma il giorno 28.11.2009 dove si riuniranno tutte le Associazioni nazionali che si riconoscono nello scopo del contrasto alla violenza e alla difesa dei diritti umani. Per la sensibilizzazione di tutti verso questo tema La Destra di Civitavecchia mette a disposizione, per chi vorrà partecipare alla manifestazione, un pullman che partirà da Civitavecchia la mattina di sabato 28 novembre. Per informazioni e prenotazioni potete contattarmi al 3279419806, inviare una mail a
civitavecchia@ladestra.info o visitare il nostro sito www. ladestracivitavecchia.com.
Ci sono, infatti, “dei momenti nella vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo; un dovere morale al quale ognuno di noi non può sottrarsi”.


- Uno Notizie Civitavecchia - Lazio -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...