"Io scelgo un futuro di legalità”: una intera giornata dedicata alla promozione del valore della legalità, voluta con forza e convinzione dall'assessore alle politiche sociali e giovanili Daniele Sabatini. L'evento è organizzato in collaborazione con l'associazione I grilli del Pigneto e vede la giornata strutturata in due parti: la prima, che si tiene nella mattinata, dedicata agli studenti, per i quali al Cinema Azzurro sarà proiettato il film “I cento Passi”; la seconda, nel pomeriggio, presso la Sala Regia del Palazzo dei Priori, dove si potranno ascoltare le voci protagoniste, purtroppo dolorosamente, della lotta per l'affermazione della legalità.

Stando alle ultime notizie, saranno presenti Luisa Impastato, nipote di Giuseppe Impastato, vittima della mafia (la cui storia è raccontata nel bellissimo film “I cento Passi”, della proiezione mattutina), Aldo Pecora, giovane presidente dell'Associazione “Ammazzatecitutti”, Rosanna Scopelliti, Mariangela e Gianluca Manca, Laura Allegrini e Donatella Ferranti. Tante voci, unite da un'unica volontà: affermare la legalità come scelta di vita, diffonderne quanto più possibile il valore, ricordare chi ha pagato con la vita come esempio da onorare.

“Il titolo della giornata - ha dichiarato l'assessore Sabatini - è stato scelto con la consapevolezza della legalità intesa come unica strada percorribile per un futuro basato su condivisione e rispetto e per l'affermazione della convivenza fondata su regole accettate da tutti. La legalità come scelta di vita deve essere una strada che i giovani devono poter percorrere fin dall'infanzia, guidati dalla famiglia, dalla scuola e dalle Istituzioni: solo così diventeranno adulti consapevoli della certezza delle regole, il riconoscimento dei diritti, il rispetto dei doveri e l'assunzione di responsabilità, elementi essenziali per ogni società democratica.

L'illegalità infatti non si nutre solo di delinquenza, violenza o criminalità organizzata, ma può emergere ovunque, ogni volta che si persegue un interesse personale, danneggiando gli interessi altrui: in questo senso la famiglia, la scuola e le istituzioni hanno un ruolo fondamentale nell'insegnare a distinguere tra legalità ed illegalità, tra onestà e corruzione morale, ad interpretare correttamente la realtà in cui viviamo e a scegliere da che parte stare, ricordando sempre che non basta non commettere ingiustizie: bisogna anche avere il coraggio di combatterle”.

 Uno Notizie Lazio - Viterbo -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...